Arezzo Wave 2002 - Avvertenze per l'uso

28/07/2002 di



Avvertenze per l’uso
Mi rendo conto che quanto state per leggere non corrisponde molto a quanto di più ortodosso vi aspettereste dalla recensione di un Festival. Cioè, se seguite Rockit un po’ lo sapete che il raccontone su Arezzo Wave che faccio ogni anno è un po’ - ehm - “trasversale”, cioè parla di musica ma la prende come un pretesto per parlare d’altro. “Musica come generatrice di esperienze laterali”, diciamo così che non significa poi molto ma fa un pò Brand New (e si sa mai che prima o poi un libro lo facciano scrivere anche a me).

Dicevo, questa volta mi sono fatto prendere davvero un bel po’ la mano e la percentuale di parole dedicata ai gruppi e all’organizzazione del Festival è nettamente inferiore a quella spesa per riportare fatti e aneddoti accaduti al sottoscritto tra il 3 e il 7 Luglio 2002 lì ad Arezzo (detto solo tra parentesi e a bassa voce: non ho scritto nemmeno tutto perché sarebbe stata una fatica immane).

Perché dico tutto questo? Non lo so.

Forse perché sono stati giorni davvero molto belli, nella loro interezza, senza la minima traccia di scazzo o malinconia, senza tensione o cedimenti, senza solitudini o momenti di noia ingestibili. La cosa stupisce me per primo. E mi diverte. Forse è vero che un po’ sono cambiato, o meglio, che in questo momento sono così. Di certo più rilassato, più ironico. Ancora più insopportabile? Forse. Voi prendetemi così e perdonate l’allegria. Tanto prima o poi torneranno le nuvole. Intanto un grazie veloce a quelli che hanno condiviso e creato momenti in questo Arezzowave 2002 allora, che poi sono quelli che troverete ‘immortalati’ riga dopo. E un grazie anche a quanti di voi presteranno attenzione e quindi renderanno reali le immagini di questo racconto (io vi consiglio comunque di scaricare il file e stamparvelo). E ricordatevi: “di una storia è vero solo ciò che l’ascoltatore crede”. E’ davvero tutto. Anche per quest’anno è andata.

Buona lettura.

>> Scarica il racconto in formato .RTF

Leggilo Online

>> AW2002 - 01.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati