Secondo i medici, i batteristi sono più contenti (ed in forma) di tutti gli altri musicisti.

Studi scientifici hanno dimostrato che i batteristi sono più contenti ed in salute rispetto a tutti gli altri musicisti

batteria scienza benessere salute musica musicisti
batteria scienza benessere salute musica musicisti
11/05/2015 - 10:49 Scritto da Sandro Giorello

Suonare la batteria fa benissimo, diversi studi lo dimostrano: riduce lo stress, regola e abbassa la pressione, rafforza il sistema immunitario. Mentre la si suona il cervello rilascia sostanze neurotrasmettitori, come l'endorfina e l'encefalina, che funzionano da analgesici naturali migliorando l'umore: “è il principale motivo per cui un batterista riesce ad andare avanti per diverse ore consecutive” - commenta Asif Kahn, medico specializzato in malattie immunitarie – “regola la pressione sistolica e diastolica rallentando il battito cardiaco”, a ribadire come sia un esercizio utile alla salute del cuore e alla prevenzione di infarti.

Aumenta la produzione dei globuli bianchi e riduce le possibilità di cancro. I batteristi sono certamente i musicisti più fortunati, lo conferma anche Michael Drake - autore di diversi libri sull'argomento - sottolineando come la batteria richieda uno sforzo maggiore coinvolgendo un'ampia parte del cervello ed un notevole numero di muscoli, mentre gli altri strumenti riducono questa attività al solo utilizzo delle braccia o delle dita.

Infine, aiuta anche la mente: secondo Barry Quinn, psicologo specializzato nella gestione dello stress, modifica l'attività cerebrale incoraggiando l'emissione di onde alpha, normalmente associate a sensazioni di benessere ed euforia. Diversi medici, infatti, consigliano ai loro pazienti particolarmente stressati di partecipare a dei corsi dove si insegna a suonare le percussioni, riscontrando miglioramenti fin dalla prima lezione.

via

---
L'articolo Secondo i medici, i batteristi sono più contenti (ed in forma) di tutti gli altri musicisti. di Sandro Giorello è apparso su Rockit.it il 2015-05-11 10:49:00

Tag: scienza

COMMENTI (11)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • claudar 16 mesi Rispondi

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!

  • claudar 16 mesi Rispondi

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!

  • marcoazzofnf 3 anni Rispondi

    è vero. da quando ho iniziato a suonare in maniera regolarmente intensa mi sento meglio... è una bella sensazione.

  • jaimeseveri 5 anni Rispondi

    Gran bella notizia , suono dalle due alle tre ore al giorno e odio fare palestra... speriamo veramente che basti a tenermi in forma! Comunque anche se nn sono un medico riguardo all'umore concordo in pieno, suonare mi ricarica completamente e caccia lo stress!

  • peritas 5 anni Rispondi

    Drummers ruuuuulezzzzz

  • barlomeo.pecoraro 5 anni Rispondi

    Verissimo tutto quello che hanno detto i dottori a me capita e ne sono ben contento di essere un batterista!!!!

  • zeitgeist24 6 anni Rispondi

    Evvvaaaiii, io ho iniziato a suonare a sessant'anni e infatti sto gia' meglio...

  • nnovello 6 anni Rispondi

    I batteristi ( Phil Collins ne é un esempio) a lungo andare soffrono di problemi dolorosi alle articolazioni dei polsi, e sono costretti a smettere di suonare.

  • psic 6 anni Rispondi

    ...e alla fine però viene fuori che i batteristi a causa di urti, vibrazioni e movimenti velocissimi sono i musicisti più soggetti a cecità.

  • cafecaracas 6 anni Rispondi

    Ottimo!!!