Viclarsen - Casbah Club - Pegognaga (MN) Live report, 10/01/2002

15/01/2002 di



Prosegue alla grande la stagione del Casbah che ogni giovedì propone concerti rock dei più interessanti gruppi della scena italiana indipendente, spesso sperimentali, quasi sempre intriganti.

I Viclarsen fanno appunto della sperimentazione il proprio tratto distintivo, utilizzando quanti più mezzi la tecnologia e la fantasia metta a loro disposizione, nel tentativo di allargare il più possibile il campo delle proprie possibilità. A quello che è sostanzialmente un noise-rock di stampo Shellac e Jesus Lizard, si aggiungono infatti numerosi elementi disturbanti: sequencer generatori di micro suoni psichedelici, percussioni metalliche improvvisate, suoni al limite dell’ortodossia. Anche il cantato, o per meglio dire recitato, visto che per la maggior parte è di questo che si tratta, oscilla pericolosamente tra inflessioni drammatiche, riflessioni composte e scazzi goliardici. Alla fine, nel mezzo di tutto questo marasma di influenze, a emergere è sicuramente una genuina voglia di allargare i propri confini, ma anche la gratuità di certe soluzioni. Come dire… troppa carne al fuoco è sempre stata indigesta. Ma tutto sommato non ci si può certo lamentare di un gruppo che sfida continuamente lo spettatore ad affrontare terreni ostici e tortuosi. A quel punto, per una migliore messa a fuoco, sembra sia solo una questione di tempo.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il programma di Brunori SAS per Rai 3 inizia a marzo