Gli italiani hanno un talento pazzesco nel cantare la pioggia

Da Modugno a Pino Daniele e Neffa, tanti grandi interpreti di casa nostra hanno riempito di precipitazioni i loro brani. Ecco gli ultimi (ottimi) esempi di "rainy songs" tricolori, da Giorgio Poi a Bipuntato e Ghemon
31/08/2020 14:32

Dopo la calura quasi insopportabile del nuovo agosto tropicale all'italiana, proprio come accade ad altre latitudini, il cambiamento climatico ci ha regalato la stagione delle piogge, alla faccia dei negazionisti. Che durino un mese senza interruzioni o che scendano come bombe su città e paesi mai preparati, le precipitazioni cambiano l'umore e mettono a dura prova le infrastrutture, anche emotive.

Sarebbe facile abbandonarsi all'ascolto delle canzoni che hanno fatto la storia del maltempo nella musica italiana, da Piove di Modugno (conosciuta dai più come Ciao, ciao bambina) a quella dallo stesso titolo di Jovanotti, sempre felice, che faccia burrasca o che ci sia la siccità. Potremmo, ma sarebbero sempre le stesse, e la musica italiana nel frattempo va avanti, anche in termini temporaleschi.

Certo, Aspettando il sole di Neffa e i Messaggeri della Dopa non morirà mai nei nostri cuori che associano la pioggia alla fine dell'estate e delle storie d'amore, ma vivere di ricordi è troppo doloroso, meglio guardare avanti e, nonostante "siamo fatti d'acqua e adesso tira un temporale" come cantano gli Psicologi in Futuro, siamo pronti a ripartire, pioggia o meno.

CRLN - Precipitazioni

"Guardo nuvole che portano tempesta e piovono pensieri negativi nella testa. È allagato tutto, piove l'acqua dal soffitto". 

Generic Animal - Broncio 

"Ieri pioveva e ho scoperto come fare a farti ridere, sono quello che tiene l'ombrello e comunque si bagna". 

Tonno - Canzone contro la pioggia

"Canzone contro la pioggia, e me ne vado a dormire, e tutte le miei amiche sono andate a ballare. Canzone contro la pioggia, e me ne vado a soffrire, e sulle spiagge del mondo io ci voglio morire, ci voglio morire".

Giaime - Pioggia

"Sarò ridicolo ma non ti dirò addio. Perché non guardi giù? Ci sono ancora io, sì, sotto la pioggia, sotto la pioggia".

Franco126 - Frigobar

"La pioggia bussa contro il finestrino, e noi a discutere di niente fino a far mattino. Ricordi, appannavamo i vetri col respiro, te ne vai di già?" 

Giorgio Poi - Maionese 

"Che fai? Sei a una festa venuta male, in mano un drink che sa di pioggia, che te l'ha offerto il temporale, ma per adesso è così". 

Bipuntato - Maltempo

"Mi sveglio in un letto troppo grande, esco fuori per non pensare e mi si blocca un po' la mente. Il terreno sta per cedere ed è un problema risalire. Fuori il maltempo inizia a piovere ed è perfetto per uscire".

Rancore - Quando piove 

"Quando piove sotto gli alberi non piove, è necessario un albero per uno e siamo più protetti. Noi comunichiamo grazie alle radici. Noi non lavoriamo perché i frutti qui ci crescono sui tetti".

Coma Cose - Post Concerto

"Volevi fulmini e tempesta? Allora me la cavo. Se la pioggia fosse transitiva, io ti temporalo".

Ghemon - Un temporale

"Vuoi sapere adesso dove sono? Sono sotto a un temporale. Né un ombrello né un accappatoio mi protegge dal male".

Lucio Corsi - Le api 

"Guardare di notte dall'alto un temporale, significa inevitabilmente capire che piove solamentedai lampioni in giù".

Liberato - Quanno chiove (Pino Daniele cover) 

"E aspiette che chiove, l'acqua te 'nfonne e va. Tanto l'aria s'addà cagnà".

---
L'articolo Gli italiani hanno un talento pazzesco nel cantare la pioggia di Simone Stefanini è apparso su Rockit.it il 31/08/2020 14:32

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Leggi anche
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani