Come suona il Marocco secondo Amill Leonardo

10G è la nuova rubrica di Rockit, per comporre una playlist di musica che spacca dal mondo grazie agli ascolti degli artisti di seconda, terza o quarta generazione di casa nostra. Si comincia con il rapper di Cinisello e la sua terra d'origine
13/02/2021 16:26

10G è una nuova rubrica che parte da un presupposto molto banale: vi è mai capitato di entrare in case o negozi gestiti da cittadini stranieri residenti in Italia, che stanno ascoltando la musica del loro Paese d'origine, e gasarvi per quello che sentite? Di sperare che il vostro turno dal parrucchiere egiziano all'angolo della piazza arrivi tardi per non perdere la fine del video del pezzone rap che passa sull'MTV (mamma che vecchio) della situazione. Di ballare tra i cardi e le zucchine dal fruttivendolo, o di ascoltare reggaeton fatto bene per davvero in un parco.

Per questo abbiamo pensato di chiedere un po' di consigli per l'ascolto ai nostri artisti di seconda, terza o quarta generazione. 10 pezzi che funzionano nei loro Paesi d'origine, che per loro significano qualcosa, che possano aiutarci a comprendere cosa si muove musicalmente in altri Paesi e quanto la situazione ha somiglianze con ciò che sentiamo noi ogni giorno. Una playlist dal mondo, che poi magari un giorno comporremo per davvero. 

Apre Amill Leonardo, che ci parla del Marocco ed esce il 19 febbraio con l'album CELINE, che segue il doppio singolo Rude Boy / Lewandowski uscito a fine gennaio. Il suo vero nome è Ali Amin Benameur, è nato nel 1993 ed è cresciuto Cinisello Balsamo. Si avvicina al rap a 14 anni, poi si trasferisce a Porto Rico e torna in Italia nel 2014. Da allora non ha mai smesso di rappare, anche grazie alle influenze che ci racconta qua sotto. 

 La musica marocchina ha avuto un ruolo fondamentale nel mio percorso musicale.
Il primo ricordo che ho della musica in generale è collegato alle grandi feste che davano i miei genitori e i miei famigliari in cui si ascoltava "chaabi", un genere folkloristico e tipico del Marocco, ma in cui si ascoltavano anche tantissimi altri generi, come la musica "rai" che è caratterizzata da un uso massiccio dell’autotune e da una voce molto nasale. Ho sempre pensato che il nostro cervello assimili quello che lo circonda e che poi noi, inconsciamente lo replichiamo nella nostra vita. Entrando nello specifico dell’ambito creativo il mio modo di cantare e di approcciarmi alla musica affonda quindi sicuramente le sue radici nella cultura che mi hanno trasmesso i miei genitori. Una cosa che mi è sempre piaciuta è usare termini marocchini nei miei testi: senza volerlo poi, in alcuni casi, sono diventati dei veri e propri slang, ad esempio "juen" per dire canna o "walida" che significa mamma.
Ora crescendo ho avuto la possibilità di conoscere e in alcuni casi anche di collaborare con artisti marocchini. Se dovessi pensare a una lista di 10 nomi sceglierei certamente questi: 

 

ElGrande Toto - Pablo

Ho conosciuto Toto e ho avuto la possibilità di collaborare con lui, questo è sicuramente il suo pezzo che amo di più.

Shayfeen - 7it 3arfinni 

Loro sono un duo che è riuscito a portare le melodie trap in Marocco. Ho avuto l’occasione di conoscerli e suonare con loro a Parigi.

Small X - XXL  

Lui è uno dei due ragazzi che canta nella canzone precedente. È l’ultimo lavoro che ha fatto, vi consiglio vivamente di ascoltarlo.

Madd - Ey ey ey

Adoro Madd, ha una voce spettacolare, il pezzo ha un paio di anni ma suona sempre fresco 

Shobee (Shayfeen), Laylow, Madd - Money Call 

Questa è una fottuta HIT.

Tagne - Hustler ft. A.L.A 

Questo ragazzo mi piace un sacco, non aggiungo altro, il pezzo parlerà da solo.

Issam - Trap Beldi 

Issam è un ragazzo molto umile che ho conosciuto tempo fa. Il pezzo parla della trap vista da un marocchino. Lui per me ha una voce spettacolare.

Liwa - Nari ft. 3robi 

Avendo messo tutta la nuova scena marocchina non potevo non mettere questo pezzo, soprattutto il video… è di una ignoranza assurda.

Shayffen, Ouenza, Toto, Madd & West - Tcha Ra

Questa è una posse track. 

Dizzy DROS - Cazafonia

È un pezzo del 2013. È piuttosto distante da quello che ho messo fino ad ora, ma mi ricorda tantissimo la mia infanzia.

Mister You - Maghrebins feat. Balti

Chiudiamo con Mister You, un ragazzo cresciuto in Francia firmato con Def Jam France, ma ha sempre cantato in marocchino. Si può dire che sia il capo di tutti noi!

---
L'articolo Come suona il Marocco secondo Amill Leonardo di Redazione è apparso su Rockit.it il 13/02/2021 16:26

Tag: rap

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Leggi anche
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    • 1

      Colapesce

      Cantautoriale, Alternativo (15063 click)

    • 2

      Dimartino

      Cantautoriale (14032 click)

    • 3

      Lo Stato Sociale

      Cantautoriale, Punk, Elettronica (11993 click)

      new!
    • 4

      The Zen Circus

      Punk, Folk, Country (10585 click)

    • 5

      Bugo

      Cantautoriale, Lo-Fi, Demenziale, Alternativo (10392 click)

      new!
    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani