Concerto: come scappare dal pop

Scendere dal carrozzone del nuovo pop e vivere felici si può
02/08/2019 11:00

Mentre molte band fanno di tutto per salire sul carrozzone del nuovo pop, c'è qualcuno che rema contro: i Concerto (progetto di Alessandro Donadei e Biancamaria Scoccia) quest'anno hanno fatto uscire un ep molto pettinato, intitolato Ok confesso. Niente male la prima prova in italiano, ma alla seconda uscita annuale ci hanno davvero stupito.

Le sonorità che sembravano sopite e addomesticate in Ok confesso diventano selvagge in Capelli taglio pop, il nuovo pezzo che entra di prepotenza nel filone Discoteca 2020: musica italiana per far ballare in tutti i club, uno spin-off della italo disco per la quale siamo famosi in tutto il mondo dagli anni '80.  

Poche righe di testo in varie lingue, tra cui spicca la frase "Ho smesso con il pop" e poi la cassa, i bassi e tutto quello che serve per mettere in loop questo pezzo che fa bene sperare per il futuro dei Concerto.

Ci hanno raccontato la loro trasformazione: "'Ok confesso' segna un momento molto particolare nel nostro percorso creativo.  Ci siamo sempre identificati con i suoni, mai troppo concentrati sulle parole, ricercavamo noi stessi nel suono e non nel senso. Con il nostro Ep "it pop" (che noi non avremmo mai definito tale) abbiamo cominciato più sinceramente a parlare di noi stessi, a confessarci con chi ci ascolta. Questo percorso creativo è durato poco. Dopo un anno sentivamo nuovamente il bisogno di chiuderci in studio con i nostri synth, ma arricchiti dal percorso di scrittura fatto per 'Ok confesso'. Stiamo sintetizzando i nostri concetti, che spesso evolvono nei classici loop da musica elettronica. Tutto questo accostato ad una ricerca sonora sempre più asciutta. Inoltre abbiamo deciso di fare un percorso totalmente isolato rispetto alle dinamiche che si stanno vivendo qui in Italia, senza compromessi e senza ansia di dover per forza piacere a più gente possibile. Insomma stiamo tornando a sentirci liberi."

Sdoganarsi dalle etichette e vivere felici? Si può, specie se un percorso particolarmente poco adatto serve per crescere e trovare di nuovo la propria strada. Ciao pop, noi torniamo a ballare. 

---
L'articolo Concerto: come scappare dal pop di Simone Stefanini è apparso su Rockit.it il 02/08/2019 11:00

Tag: opinioni - storytelling

Pagine: Concerto

Commenti
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati