Üstmamò - concerto @ Rolling Stone - Milano Live report, 22/10/1998

22/10/1998 di Davide Baroncelli



Poche parole sul concerto degli ustmamò al Rolling Stones. Più che una recensione un'impressione, dato che non li conoscevo quasi per niente, a parte il famoso hit "chemiospiritual" ed un singolo dell'album prima che mi pare si chiami "cuore, amore...". Comunque, nonostante non conoscessi i pezzi, mi è sembrato un gran bel concerto, e questo è un buon segno, mi pare. Grandi luci, suoni semplicemente perfetti (mi dicono sia in parte merito del mixerista, tale Dal Lago), grande botta dei bassi nello stomaco e suoni cristallini per tutto il resto. I pezzi, a parte un paio mi sembrano belli - a volte molto belli - Mara canta bene, (con quell'aspetto da giovane massaia simpatica della porta accanto che ogni tanto passa a fare quattro chiacchiere) e si muove anche meglio, sottolineando con movimenti sinuosi i vari passaggi spaziali della musica del gruppo. Azzardo una descrizione: oltre alle componenti spaziali si sentono echi del rock alternativo italiano anni 80 (ma se di evoluzione si tratta mi sembra ben migliore di quella presa da gente come i litfiba), un po' di sano metallo, vari inserti techno-trance, con voce angelicata che fiorisce sopra questo magma un po' sperimentale. Il finale è veramente ottimo. Non dico altro, appuntamento tra qualche tempo alla cascina Monlué (per allora se qualcuno mi presta il disco saprò dire di più...).



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Max Casacci ha invitato la RAI a inaugurare un canale dedicato alla musica indipendente