La cover power metal degli 883 è la più grande perla dell'assurdo

Tommy Johansson dei Sabaton, band svedese metallara che parla di grandi battaglie storiche, ha pubblicato una cover di "Una canzone d'amore" di Max Pezzali e l'effetto è talmente trash da fare il giro e diventare capolavoro

L'incontro onirico tra Tommy Johansson e un giovane Max Pezzali
L'incontro onirico tra Tommy Johansson e un giovane Max Pezzali

Poche cose al mondo mi divertono più delle cover assurde, specie quelle che amano giocare coi generi più disparati per ottenere livelli di imbarazzo e grandiosità eccelsi. Una per tutte: Marco Masini che s'invola nella versione italiana di Nothing Else Matters dei Metallica dal titolo E chi se ne frega, gettando il cuore oltre l'ostacolo dell'eterna vergogna con un testo che diventa poesia ermetica: "L'iguana dei passi tuoi,
il tuo inguine di viva orchidea, dove annegano gli occhi miei, e il tempo si ambigua".

Oggi parliamo di nuovo di metal al contrario: che succede se il chitarrista di una band di power metal svedese si innamora di un classico della canzone italiana degli anni Novanta, così tanto da cantarla live e farne una cover? Facile. si tocca con un dito il cielo del trash che fa il giro e diventa capolavoro.

Lui, l'esecutore, è il virtuoso Tommy Johansson, chitarrista dei Sabaton, il pezzo è Una canzone d'amore degli 883, direttamente dall'album La donna, il sogno e il grande incubo del 1995. L'incontro tra queste due superpotenze genera il mito. Intanto, per chi non fosse attrezzato in materia, i Sabaton sono una band svedese specializzata in power metal che parla di battaglie storiche, guerre, mezzi militari, grandi condottieri e nazioni fiere. Potete avere una panoramica esaustiva grazie al video qui sotto, la canzone si intitola Bismarck, tanto per non lasciare niente al caso.

 

Insomma, succede che il 27 agosto 2022 i Sabaton si esibiscono di spalla agli Helloween a Milano. Palco sobrio con un carrarmato completo di cannone gigante e sacchi di sabbia da trincea un po' ovunque. Poi il buon Tommy Johansson inizia a parlare in italiano al pubblico, con una pronuncia veramente notevole. Durante il suo discorso dichiara il suo amore per Max Pezzali e intona Una canzone d'amore, lasciando la vasta platea basita.

Tommy non può saperlo, perché oggi la musica è liquida, ma se negli anni Novanta un metallaro si faceva sgamare con la cassettina degli 883 veniva espulso dalla comitiva, guardato in cagnesco e (forse) coperto di pece e piume d'uccello in segno di vergogna. Non c'era una grande apertura mentale ai tempi. Qui sotto il video del momento caratteristico.

 

Nonostante Tommy non abbia avuto granché risposta dal pubblico, non si è perso d'animo tanta è la sua ammirazione per il lento di Max Pezzali che ha sciolto i cuori dei teenager prima dei social. Nel suo canale YouTube è solito registrare video cover di pezzi pop o rock in versione power metal, tipo Elton John, canzoni Disney o musical per intendersi, ed essendo un polistrumentista e cantante sopraffino, ha deciso di registrare la cover degli 883.

Voce da cantante d'opera, arrangiamento sinfonico, pronuncia brillante, faccia simpatica e siamo subito con lui a cantare la strofa. Quando la cassa dritta si insinua pochi attimi prima del ritornello, già capiamo che stiamo per essere grati per sempre a Tommy della sua fenomenale intuizione. 

Inizia la chitarra, il ritmo è serrato, la canzone non si sa perché ma funziona e fa anche ridere. La voce di Tommy va sempre più in alto, la doppia cassa sincopata far il resto, nel finale ci regala pure un assolo di chitarra da manuale e se fossi in Max Pezzali gli manderei i cioccolatini a casa. Siete pronti per tanta bellezza?

Un gioiello pacchiano, ma pur sempre un gioiello, che non mancherà di donarvi un sorriso quando le giornate saranno buie. Tutti meritiamo un piccolo Tommy Johansson sul comodino che coverizza in versione power metal i classici del pop italiano.

---
L'articolo La cover power metal degli 883 è la più grande perla dell'assurdo di Simone Stefanini è apparso su Rockit.it il 2022-09-05 10:09:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • alexmeia 15 g Rispondi

    La loro musica è molto più vicina a quella degli 883 di quanto sembri. Prendete il pezzo Bismarck, togliete i capelli al vento, le mimetiche, isolate la traccia vocale: sentirete una melodia tipica di Max Pezzali, che sarebbe perfetta cantata da lui.

  • alessandromop 19 g Rispondi

    top