Estra - E' crisi - e direi a mio figlio...

05/12/1999 di Enrico Rigolin



"E' crisi"
e direi a mio figlio,
se solo ne avessi uno,
rifacciamo il viaggio,
abbiam visto tutto… (ESTRA)

Quanto di seguito esporrò, potrà sembrarVi un'impertinente fiera dello scontato e del senza fine; altri forse, troveranno invece la cosa divertente e nulla più, oppure ancora uno spreco di righe per dire inutili amenità, sennò mi troverete interessante… m'importa 'na sega, lancio solo l'ennesimo sasso nello stagno delle riflessioni.

Leggendo la rassegna stampa dei bresciani Atomic Café, mi sono imbattuto in una frase del loro bassista, da cui ho scritto di dissentire: "è più importante il suono del testo che non il contenuto". Orbene, secondo me, se si decide i fare Rock - soprattutto in italiano - l'attenzione verso le liriche dovrebbe essere elevata, qualunque sia l'ambito stilistico in cui ci si muove: testi autobiografici, ermetici, storie, proteste e quant''altro possa scaturire da una voce in un brano, deve trasmettere qualcosa: questo pensavo.

Ora, complice la solita serata nebbiosa in cui diventa assai più facile scavare dentro sé, perché fuori c'è solo un odioso mare di ovatta che rende il raggiungimento della vicina birreria un probabile suicidio, resto solo dell'idea che la tanto agognata attenzione verso le liriche di cui mi riempivo la bocca, puzzi d'ipocrisia, del fingere di ignorare alcune cose. Su un recente numero del Mucchio, mi ritrovo a leggere la traduzione di quella grande canzone che è "Loser", di Beck Hansen, e anche se un po' già l'immaginavo, la trovo sempre bella, ma ancora più fuori e psichedelica…
Cosa voglio dire, in fondo? Ladies and gentleman: PER ANNI ho ascoltato musica, senza minimamente preoccuparmi di ciò che si diceva.

Solo nell'ultimo lustro, mi sono scrollato via quel bel po' di esterofilia che mi attanagliava, e voi direte: "cacchio, ma se sto leggendo rockit io non sono di certo esterofilo!". Non vi credo. E' anche una questione di mentalità: lasciatemi spiegare.

Anni fa, si incise un demotape, che non trascurai di portare con me nella solita scorribanda annuale in terra Iberica: amo la Spagna, ed ero già stufo della Flaca 3 anni fa, quand'era appena uscita, figurarsi se non provavo a far sentire le canzoni del mio gruppo agli amici madrilegni o alle bonazze andaluse invitate a cena per un piattone orripilante e insipido di Espagueti con tomate! Cosa si ottiene, se si fa ascoltare un demo (una "maqueta", gracias) italiano laggiù?

Tempo 10 secondi, e verrete subissati di domande dl tipo: "de que hablais?", "que dice aquì?", sino allo scocciato: "pero… de que tratan las canciones?", quasi fosse per loro inconcepibile sorbirsi 4 minuti di canzone senza capirne il testo; ok, loro sono esagerati: senza portarvi ad esempio la classica scintilla da lite per cui il genovesissimo Colombo era in realtà spagnolo e si chiamava Cristobal Colon, vi dico solo che non ammetteranno mai che "Garaje" deriva dal francese, così come il "barbacoa", che sostengono assolutamente non derivi da barbecue. Mi fanno impazzire, eppure, perché noi ci atteggiamo ad ascoltare gli "yuu-ciuu" e loro invece "los U-dos" o (questa è grossa) "los Esmassin Punnkin"?

Gli straordinari Sonic Youth, la tecnica compositiva del cut-up, i quadretti di notti etiliche di Tom Waits, i funk-rap sboccati dei R.H.C.P.: li amerei allo stesso modo, se avessi saputo sin dall'inizio di cosa parlavano? O forse, esiste davvero un piano altro di ascolto, quella magia per cui già solo il mood di una canzone ci fa intuire di che cosa l'artista straniero canti.

Per Rockit, nella stragrande maggioranza dei casi il problema non si pone, ma resto comunque interdetto, al pensiero d'aver espresso pareri negativi rispetto alle liriche contenute in uno dei demotapes che Faustiko mi ha consegnato: cosa ci aspettiamo dai testi? Ognuno ha la sua risposta, "cada persona tiene su propia opinion", per quanto mi riguarda, mi tengo stretto Giulo Estremo Casale. Voi a chi Vi stringete?



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati