Dalla 80 alla 71

06/12/2010

Le 100 canzoni dell'anno. In ascolto e raccontate da: Carlotta Fiandaca (CF), Carlotta Maria Freni (CmF), Cristina Cipriani (CC), Fausto Murizzi (FM), Federica Palladini (FPa), Marcello Farno (MF), Marco Villa (MV), Sandro Giorello (SG), Stefano 'Acty' Rocco (Acty).



80. Curly Like Maria
"All mine"
Siamo figli di adolescenti degli anni '60. A volte non sembra, altre invece sì. "All Mine" è la dimostrazione che imparare dai propri padri non significa scimmiottarli, ma reinterpretarli con il proprio sound mantenendo quei capisaldi che ancorano strettamente questa bellissima produzione dei Curly L.M. all'epoca a cui realmente appartiene. // CmF


79. Max Gazzè
"Mentre dormi"
È diventato attore muto per attraversare la Basilicata, ma le parole non le ha perse. E ti si attacca ancora al cuore Max Gazzè, e un po' ti strugge, con le sue immagini di un mondo interiore che fa dimenticare le brutture reali. Basta chiudere gli occhi per sentirsi dentro il suo Infinito, fatto di coriandoli di cielo, piume di stelle e di una promessa di Eternità che verrà mantenuta. // FPa


78. Thousands Millions
"Fooler"
Il sole che si mostra all'orizzonte. I Thousands Millions che tornano a flirtare col college rock, imbevendolo di un suono maturo e consapevole. 5 minuti che sono come la piacevole brezza di una stagione lasciata cadere alle spalle. Scompigliano con stile e piglio easy, lasciando sulla strada sorrisi e mood rilassati. // MF


77. Music For Eleven Instruments
"This movie isn't exciting but violent"
Emozionante... semplicemente emozionante! "This movie isn't exciting but violent" é la dimostrazione di come mandare a memoria la lezione di dEUS e Zita Swoon per scrivere la canzone - e, va da sé, tutto il disco - che in Italia aspettavamo da anni. // FM


76. The Second Grace
"Alone and alive"
Chiedere di vivere e di essere salvati dalla vita (si può allo stesso tempo?). Bruciare fa male e l'unica persona da cui dobbiamo essere salvati siamo noi stessi. La voce con pezzi di vetro in gola. Chitarre in terre lontane, la vita inonda le vene e gli occhi. I ritmi scalpitano. Corriamo più veloci della fine. Sentimi. Salvami. // CC


75. Fuh
"Distance"
Come se metteste un gruppo punk nella stanza degli specchi del lunapark: chitarre che si ripetono cicliche ma con quella nota in più che non fa tornare i conti, batteria che non sta mai ferma, e nonostante tutto l'intero pezzo viaggia come un treno. La migliore evoluzione possibile del math-rock abita in provincia di Cuneo, si chiama Fuh. // SG


74. Tiromancino
"Quanto ancora"
L'emozione che da tempo non si sentiva nelle canzoni dei Tiromancino è improvvisamente riapparsa in "Quanto Ancora". Se avete bisogno di poesia, di sensibilità semplice e malinconia confortevole, allora conservate con affetto questa canzone. Nonostante le consonanti sbagliate di Zampaglione ed i cali di ispirazioni degli ultimi anni, questo è un piccolo gioiello. // Acty


73. Africa Unite
"Cosa resta"
Suoni dolci e temi amari. La vita come il miglio verde, una giustizia sbagliata, una sicurezza da cui difendersi. È la verità, dura e fredda, che non si smorza nemmeno se avvolta in ritmi così caldi e battiti così morbidi. Resta una libertà da cercare e da rincorrere e occhi da aprire con la consapevolezza che, con impegno, questa realtà possa davvero scaldarsi un po'. // CF


72. Saluti Da Saturno
"Letami"
"Testi lievi e colori pastello". Lo dice qualcuno nei commenti alla recensione del disco, poi continua con aggettivi meno lusinghieri, ma vabbè. Letami è una sorpresa assoluta, con la voce confidenziale di Capossela che saltella su una chitarrina hawaiana. Una bolla di tre minuti e sei secondi. Lieve e pastellosa, sì. Dici poco. // MV


71. Marracash
"Stupido"
Se fossimo tutti stupidi come Marracash il mondo sarebbe più bello. In effetti questa è la storia di un ragazzo intelligente che fa cose stupide. Come questa canzone, la più stupida di tutto l'album. È per questo che entra in testa subito; complice il bel ritmo. Nel test a crocette manca la risposta corretta: no, non è stupido! // CF


Continua: dalla 70 alla 61



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati