Dario Rossi, lo street drummer che fa suonare tutto quello che tocca

Dario Rossi Street DrummerDario Rossi Street Drummer
01/12/2015 di

Vi sarà sicuramente capitato di imbattervi in un suo video, in una piazza o sotto un ponte, su Canale 5 o in un club: sembra essere ovunque, con i suoi secchi, tubi, piatti rotti, pentole e padelle. Stiamo parlando ovviamente di Dario Rossi, lo street drummer randagio che con una sua esibizione a Berlino ha radunato così tanta gente che è dovuta intervenire la polizia. 

Dario Rossi viene da un percorso accademico piuttosto classico: scuole di musica, diploma di batteria, master, ma sin da piccolo è affascinato dal fatto che ogni superficie, se percossa, emetta un suono, ed è su questo tipo di sperimentazione che ha costruito lo spettacolo di strada che sta portando nelle piazze di tutta Europa. Sul suo sito ufficiale, nella sezione "News & Street Tales", Rossi racconta tutte le tappe del suo viaggio, una per una: Berlino, Amsterdam, Barcellona, Ibiza e poi Oslo e Copenaghen, ma anche l'Italia tra Roma, Bologna e Firenze. 

L'idea gli è venuta a Londra, ma è a Berlino che ha raccolto le maggiori soddisfazioni. "Per quanto riguarda l’Italia credo che le città in cui mi sono trovato meglio siano Bologna e Firenze. Anche a Roma si lavora benissimo, ma credo che per alcuni versi non sia una città sempre disposta ad accogliere sperimentazioni di questo tipo." ha detto in un'intervista al sito grooveportal.it.



La scelta degli "strumenti" può sembrare casuale ma non lo è, e non è neanche del tutto corretto dire che si tratti di materiale di scarto: le sue ispirazioni sono la techno, la musica elettronica e l'afrobeat, quindi ogni pezzo e la sua collocazione nel set è scelto in base al tipo di suono emesso, e sono ammesse anche parti di vere batterie, ma solo se rovinate (come per esempio piatti deformati o spaccati); quindi materiale riciclato sì, ma non indistintamente. 

Tanto per farvi un'idea di quanto Rossi sia un fenomeno a far suonare praticamente ogni tipo di superficie, date un'occhiata a questo videoclip girato in un supermercato: non c'è flacone di detersivo, carrello, etichettatrice che non possa diventare uno strumento nelle sue mani.

[via] [via]

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati