Due siti che ogni musicista indipendente deve conoscere

27/04/2016 di Giorgia Mortara (Sounday Music)

Intraprendere la strada della gestione autonoma e indipendente della propria carriera musicale o di un'etichetta discografica significa conoscere il mercato musicale, sapere utilizzare gli strumenti di analisi per poterlo scoprire e osservarne le sue dinamiche in continua evoluzione.

Capire come funziona un mercato musicale molto ampio come quello attuale è un buon punto di partenza per lanciare un progetto musicale che abbia rilevanza in un’epoca mai così mutevole. Senza dubbio il 2016 dà maggiori chance a coloro che ci vogliono provare: il web è un efficace compagno di lavoro che garantisce un’entrata a basso impatto economico ma dal potenziale significativo.

Saper misurare le prestazioni di uno specifico progetto artistico o di una più complessa attività di label è un valore aggiunto che consente di tarare la propria strategia: ogni progetto deve affacciarsi sul mercato con in mano un articolato business plan, che preveda azioni e prevenga scivoloni. Anche il più semplice dei piani deve provare a coprire i seguenti punti: nome, visione, spese, offerta, analisi mercato, analisi competitor, strategia e implementazioni, flusso di ricavi, obiettivi, piano operativo mensile. Ecco un modello Business Plan (9 canvas) semplice ma efficace:

Se molti di questi punti sono individuali e spettano alla discrezione del gestore del progetto, l’analisi del mercato di pertinenza è invece qualcosa dalla quale non si può prescindere, e che si può portare avanti con una serie di fonti e strumenti. In questo articolo vogliamo analizzarne due: la Federazione Internazionale dell'Industria Fonografica (Ifpi) e la Federazione Industria Musicale Italiana (Fimi).

IFPI (International Federation of the Phonographic Industry)

Questa federazione è un’organizzazione no profit che rappresenta gli interessi dell’industria discografica a livello mondiale, conta 57 paesi e 1300 etichette discografiche internazionali affiliate. Oltre a essere una forte coalizione anti-pirateria che dal 1971 porta avanti una strenua e attivissima campagna (ragion per la quale suscita amore e odio tra i diversi utilizzatori della musica online), è un prezioso strumento di analisi e supporto per il monitoraggio del mercato discografico. Tralasciando le pubblicazioni che ogni anno raccontano in dettaglio, tra parole e numeri, l’andamento dell'industria, sul sito IFPI si possono trovare preziose informazioni: nella sezione Global Statistic vengono riportati un po’ di numeri riferiti all’anno precedente all’ultima pubblicazione (è da poco uscito il Global Report 2016 in riferimento all’anno 2015 e nella sezione gratuita del sito si trovano i dati relativi al 2014), la classifica globale aggiornata degli artisti, dati interessanti relativi agli investimenti in A&R (Artisti e Repertorio). La sezione Resources & Reports consente l’acquisto dei report aggiornati, davvero molto utile quello Globale che offre una panoramica dettagliata del mercato, analizzato paese per paese. Senza procedere con l’acquisto è comunque possibile consultarne un estratto nella sezione delle news: questo articolo e questo pdf scaricabile gratuitamente regalano una panoramica generale, fatta di dati chiave e highlights, che consentono di avere chiara la situazione del mercato discografico di oggi. Attenzione a non cadere nel tranello del distacco dai numeri perché rappresentanti di un mercato major e lontano dalla propria destinazione ideale: il mercato è globale e i trend sono comuni.
Un po' di informazioni interessanti sui contenuti dell'ultimo Global Music Report le trovate qui.

 

FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana)

Conosciutissimo ente che vuole rappresentare l’industria musicale italiana, includendo oltre 2500 marchi del settore, FIMI è un’utile destinazione online per conoscere i trend del mercato. In partnership con l’istituto di ricerca GfK Italia, FIMI in particolare fornisce settimanalmente le classifiche di vendita, ovviamente da sempre preziosi strumenti di analisi. Nella sezione "Top of the Music - Classifiche", ogni venerdì, vengono pubblicate le classifiche suddivise per Album, Compilation, Vinili, Top Digital download e streaming, DVD Musicali. Nella sezione "Ricerca e studi - Dati di mercato" vengono pubblicate, a cadenza variabile, note informative riguardo all’andamento del mercato, poche considerazioni e molti numeri utili. Le altre pagine del sito forniscono informazioni relative alla tutela del Copyright e all’utilizzo del codice ISRC, e anche il blog riporta interessanti nozioni tra diritto e informazioni generali.

 

Tag: mercato discografico tutorial sounday

Commenti (1)

  • Anna Granito 11/09/2016 ore 18:53 @Gaservizi

    cerco un cantautore che componga canzoni per collaborare che ami battisti eta' 25 max 35

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati