DDL Zan: basta spargere veleno nel nostro giardino

Voodoo Kid ci ha mandato una lettera, e un disegno, per mostrarci la rabbia di chi ancora una volta non è stato riconosciuto, ma deriso e calpestato da chi è lì per rappresentarci e proteggerci

Voodoo Kid, foto Marco Previdi
Voodoo Kid, foto Marco Previdi
29/10/2021 - 10:49 Scritto da Voodoo Kid Voodoo Kid 7

Sono anni che aspetto che fioriscano i miei fiori, ma c’è sempre qualcuno che dissemina e sparge veleno nel mio giardino.

Ho corso a lungo per arrivare a capire come funziona il mondo, ma una volta che ci sono arrivato ho deciso di tornare indietro.
A fare da confine ho trovato una voragine; la voragine che separa e distingue è sempre più vasta ed evidente: da una parte c’è chi ama e, sentendosi libero di essere se stesso, lascia essere liberi gli altri.
Dall’altra c’è chi non prova altro che rancore, risentimento ed odio nei confronti di chi non è esattamente come lǝi.
Da una parte ci sono prati in fiore, ruscelli che scorrono liberi e animali fieri. Dall’altra parte grattacieli neri e cemento ruvido.
Mi sforzo di guardare al di là di questo confine.
Non mi piace ciò che vedo, ma devo farci i conti.
Tra i miei amici non c’è nessuno che non creda che l’amore e il rispetto reciproco non siano altro che le basi.
Ci sono valori come la giustizia e l’onestà che oggi sembrano assumere significati diversi a seconda dei contesti.
Se noi, le nuove generazioni, siamo il futuro, perché non ci ascoltate?
Lo capisco: il cambiamento fa paura a tutti, proprio come ha fatto paura a me quando ho deciso di cambiare i miei pronomi.

Sono anni che aspetto che fioriscano i miei fiori, ma c’è sempre qualcuno che dissemina e sparge veleno nel mio giardino.

Sono molto preoccupato.
Da lontano li vedo sulle loro poltrone troppo impegnati a ridere di noi per ascoltarci, senza la benché minima intenzione di capire quello che urliamo per farci sentire ormai da anni, e men che meno la volontà di provare a cambiare le cose, per il bene del loro futuro.
Per il nostro bene.
La visione degli incravattati al governo più che lungimirante, come quella che dovrebbe avere un politico, pare miope.
Forse dovremmo organizzare una spedizione per portare loro degli occhiali graduati.

Sono anni che aspetto che fioriscano i miei fiori, ma c’è sempre qualcuno che dissemina e sparge veleno nel mio giardino.

L’altra sera ho riconosciuto qualcuno nel mio giardino.
Era una figura scaltra e con zanne affilate, la bava che gli colava dalla bocca, occhi rossi e mani madide di veleno.
L’ho seguito fino al suo nascondiglio e ho scoperto qualcosa che mai mi sarei immaginato.

Quello che ho visto in quel video, le descrizioni che ho letto sotto le foto di certi politici, per non parlare dei commenti sotto i loro post, mi ha molto amareggiato.
Sì, possiamo dire che mi ha fatto venire il vomito, ma subito dopo le lacrime hanno iniziato a farsi largo, perché mi sono ricordato per l’ennesima volta che vivo e lavoro per uno stato che non mi riconosce, non mi tutela e non mi protegge (per chi non lo sapesse, il vostro cuore impavido, nonché voce narrante, è un musicista che non si vuole appiccicare addosso le convenzionali etichette che in tanti occhi indiscreti ha visto cercare sul suo corpo, tra le sue gambe e le sue parole, per poterlo mettere in una scatola e decidere per lui chi è realmente).

Sono anni che aspetto che fioriscano i miei fiori, ma c’è sempre qualcuno che dissemina e sparge veleno nel mio giardino.

Disegno di Voodoo Kid
Disegno di Voodoo Kid

Qualcuno come gli omofobi che non appaiono in televisione, che accerchiano ragazzini omosessuali e li picchiano per... qual è il motivo? Non lo comprendo, dunque non lo so dire con esattezza.
Odio? Sì, possibile, ma per cosa? Rancore? Disprezzo? Ma perché? Non trovo senso in un gesto simile, leggo tanta repressione e codardia, niente di più.
Ed è pazzesco se ci pensi... ci sono persone che provano gli stessi sentimenti anche nelle alte sfere.
Non lasciamoci ingannare, non sempre chi governa è buono, onorevole, di fatto più che di nome, e giusto.

Sono anni che aspetto che fioriscano i miei fiori, ma c’è sempre qualcuno che dissemina e sparge veleno nel mio giardino.

Sono stanco di dover lottare per diritti che dovrebbero essere la pura e semplice normalità. Tutelare e proteggere gli abitanti della nostra repubblica democratica, cara Italia, dovrebbe essere l’articolo zero della nostra costituzione, e non un disegno di legge che faticosamente arranca tra i bulli a capo della nostra nazione, ed in un rantolo muore tra urla di derisione ed esultanza.

Sono anni che aspetto che fioriscano i miei fiori, ma c’è sempre qualcuno che dissemina e sparge veleno nel mio giardino.

Voodoo Kid, classe 1995, è nato a Brescia. Il suo ultimo disco è Amor, RequiemQua il suo Notturni assieme a Ghemon, Emma Nolde e Ethan. 

---
L'articolo DDL Zan: basta spargere veleno nel nostro giardino di Voodoo Kid è apparso su Rockit.it il 2021-10-29 10:49:00

Tag: politica

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO