Tutti i testi di "Death USB" di Salmo

22/02/2012

Esce domani "Death USB", il nuovo disco di Salmo. Ecco i testi in esclusiva.

 

IL PENTACOLO


Sto sull'AKAI come ‘cobra’ più trash del fresh-moda in mano ho una bottiglia in fiamme come un no-global. Flow super nova, in orbita tra le stelle contratti, parcelle, guardo serpenti cambiare pelle. Corro lungo le yard, -best reguards- ogni artista ha un freno, il mio nome è impresso sulle -master card-. L'ltalla del -burlulesk- travestiti e troie dell'est, facce da -micro punta- peggio che all'octoberfest. Chiedevi, "che farò da grande?"... Nuoto tra gli squali in cravatta, nella mia pozza dl sangue. Vediamo chi è che dura. Musica ltallana, spazzatura vestono i tuoi pannl e scrivono canzoni su misura. C'è chi ancora lo sente, ma non lo ascolta... sali sul paco come se fosse la prima volta. Cercano se stessi oltre i buchi della serratura, spesso i compromessi sono l'unica chiave di lettura. ll tuo disco "è de paura!!" ma non hai venduto un disco. La tua atichetta è una fregatura, resti solo tu - è  la tua paura. Forse non hai capito, mai stato tuo amico, mai visto né sentito, dalla parte del nemico. Pagano caro tutto quello che ho, questo é MA-CHE-TE-FLOW! Tutto quello che ho sempre voluto è prenderrni ciò che mi spetta senza chiederti aiuto. Mani intracciate come corpi sotto il velluto, l'ultima preghiera, l'ultimo saluto... il contratto é scaduto! Per quanto espandi il tuo nome, siamo solarnente ciò the la mente presuppone se flrmo sul contratto con il simbolo del pentacolo è perche stai facendo un patto con il diavolo. Per quanto espandi il tuo nome, siamo solamente ciò che la mente presuppone se firmo sul contratto con ll simbolo del pentacolo é perché stai facendo un patto non il diavolo. Sai, meglio povero in canna che un perfetto fallito con il dito sul grilletto e l'ultimo colpo in canna fanno a gara, lasciano segni sul corpo come Y. sto sul fondo del pozzo con S. Senza muslca e dialettlca, a quest'ora starei in un bagno a sperimentare qualche droga sintetlca. C'è chl ancora lo sente, ma non lo ascolta... Sali sul palco come se fosse la prima volta.

 

NARCOLEPTIC VERSE pt.1


lo non voglio svegliarmi più io non voglio svegliarmi più rap Jason vengo il 13 di Venerdì, io non esisto forse non sono mai stato qui.

SALMO
Passo notti narcolettico faccio check, one, two. Vado a dormire quando gli altri si svegliano vita ordinaria, la fuga, l'uscita secondaria metti le cuffie, mi ascolti... prendo forma a mezz'aria insonne da sempre l'ansia lascia buchi in ventre la fase rem, la morte apparente. Rinnegato all'imperfetto dell'essere come se la faccia tua scomparisse dalle foto tessere camera mia è un posacenere, la notte dei morti viventi, l'armata delle tenebre. Mandami le note in busta chiusa, posta celere la notte dà risposte solo se sai chiedere. A mezzanotte in punto, nella stanza degli specchi a piedi nudi camminando sugli insetti. Se rifletti il contrario lo spettro sei tu, sogno ancora ad occhi aperti e non voglio svegliarmi più. Rap Jason vengo il 13 di Venerdì io non esisto forse non sono mai stato qui vedo dal terzo occhio come tra gli illuminati riti vodoo la mia crea la setta dei dannati io non voglio svegliarmi più, io non voglio svegliarmi più, rap Jason vengo il 13 di Venerdi io non esisto forse non sono mai stato qui.

PRIMO
Passo notti faccia a faccia con la notte in carne ed ossa fin da piccolo la supplico, le dico “damme tregua stronza”, Lei mi sfida come dire: “viemme sotto, forza!” rap sonnambulo, studio la contromossa. Siamo chi, che sia. Sopra un beat messia, siamo sgarri senza anestesia tra palco e narcolessia. Per non sentire il silenzio che strilla ho provato a cavalcare la mia baby camomilla. Sotto le lenzuola siamo una cosa sola se non fosse che sig. Paranoia mi divora -il corazón- che ore sò? Trardi! rime Vittorio Sgarbi voglio vedere all'obitorio tutti quanti. Che ne so di come posso sollevarti dal jet set e dal merdaio che hai davanti, rap replicanti. Dita sporche, pop corn, fighe morte, you porn tiro colpi dal bon, poi non voglio svegliarmi più.

ENSI
5 – ¼ dormi come un ghiro io non riesco neanche a chiudere gli occhi, mi guardo in giro ogni senso è amplificato, allucinato tipo – syrup – prendo gocce ma il mio letto è diventato quello di un fachiro. Pump up the – valium - imbottito tipo kamikaze non lo sento neanche, mi alzo e vago dentro queste stanze come in carcere cammino in cerchio, in un quadrato con le palpebre sbarrate, come il -blefarostato- non dormo mai come i soldi di Gordon Gekko, chiudo gli occhi e vedo i soldi del Jackpot. Per questo mi risveglio come da un coma profondo realizzo che non è passato molto tempo e il mondo è sempre uguale, stessa nave che sta affondando con il capitano che sta scappando. E noi siamo sempre qua con due grammi in tasca, e ce li fumiamo mentre già salutiamo l'alba.

NEGATIVE YOUTH


Qualsiasi cosa fai meglio non dirlo a tutti volevi fare il rapper a sei finito a far la groupie. Sta roba salva i presi male, i terminali. Oggi è peggio di ieri, quindi rimanda a domani. Hai visto bene che aria tira! torno da capo come weeliaaaa odio i ritornelli g** cazzo sei Shakira! Rap pervertito più di "Bras Tito" fanno più foto i miei versi che i giapponesi con le nikon. Salmo sa il principio di ogni verso dal vangelo siamo come Bill & Paz... kings of heavy metal! una vita in giro da punk rocker più marcio di Joe Cocker faccia nello scanner, cola il sangue dal plotter. Vi prego non mettemi le mie foto dentro i banner che poi mi sparano sul palco come Dimebag Darrel. Volevi fare l'avvocato, una vita sopra i libri ma tuo padre é agricoltore quindi cazzo ridi? Ti tocca fare il parcheggiatore, il benzinaio, in fattoria e muori borbottando sulla meritocrazia. Volevi fare il calciatore, e alla fine hai conosciuto la coca e sei finito a fare il guardalinee. C'è un po' di me in ogni cosa che dico più conosco gente nuova e più rimango senza mezzo amico. Non fa per me. Non fa per me. - Negative Youth - sanno chi è ii migliore, ma non sei tu! Qualsiasi cosa fai, meglio non dirlo a tutti, meglio non farlo mai, meglio non dirlo a tutti! Apro porte, trovo porte. Non posso fare il rapper ho le scarpe sempre sporche, è un po che ti aspettano sai? non dargli mai ciò che chiedono! non posso fare il boss, odio stare al telefono. Non fa parte non era questo il piano tu porti sfiga e fai come cantava Liga "una vita da mediano“ sto sul cazzo a pelle, ma l'hanno detto in tanti. Non ho collane al collo ma ho più facce dei diamanti. Stai a metà tra la meta e il faliimento, chi tenta il suicido vive in un metro d'appartamento. Chi dice parto mi ripete "vado", invece resta, la vita che volevi non è questa. Non fa per me. Non fa per me. -Negative Youth- sanno chi è il migliore, ma non sei tu. Qualsiasi cosa fai meglio non dirla a tutti, meglio non farlo mai, meglio non dirlo a tutti.

 

DEAMONS TO DIAMONDS


Vogliono quello che hai, dal peggio al meglio fatti trovare sveglio se no goodbye davvero vuoi me? davvero vuoi me? davvero vuoi me? Check, di vedute larghe, sai com'è, fuori dal target su di corsa, in fuga, i piedi sulle targhe fruga in questa tasche, ho quello che merito, ma mi hanno derubato amico, quindi non è che potresti farmi credito? strategie di marketing, manager. ANR. Guardo il diamante contro luce, scrivo perle da collier cambia tutto In un secondo, i miei mi chiedono se torno... una vita sveglio di notte e in coma di giorno capita anche a te, dovrai fumare 3 pacchi di sigari al giorno come l'uomo più furbo dal mondo (M. Gazzè) sto sul ponte dei sospiri, harakiri a sto giro ti va male, ti lascio gli ultimi due tiri mi chiamo anch'io Mauri e faccio -neurodeliri- incendio papiri, mando il cervello su di giri -spread the word- come si dice in gergo diffondi questa merda AKA spargi il verbo. Vogliono quello che hai dal peggio al meglio fatti trovare sveglio se no goodbye. davvero vuoi me? davvero vuoi me? davvero vuoi me? Sto ubriaco sul marciapiede della via legale in paranoia, tipo visione paranormale. lngoia tutto il veleno, impara a farti del male fallo solo per sentirti vivo, è una vita paradossale. C'è chi costruisce personaggi in base al gusto personale un po' come ballare senza la spina dorsale dai soldi che devi a i soldi che presti quando non fai. Quando dovresti quello che ho e quello che vorresti bad humour, il pubblico che lacrima pensano che google sia il terzo segreto di Fatima vogliono un messia, una voce da scegliere sta vita è troppo veloce a sto giro fammi scegliere gente invasata la rete si intasa sto pensando cosi forte da levarmi la corrente in casa il meglio nella plaza, fatti una ragione il mio flow è Phil Anselmo, rivoluzione è il mio nome. Vogliono quello che hai dal peggio al meglio fatti trovare sveglio se no goodbye davvero vuoi me? davvero vuoi me? davvero vuoi me?

 

SENZA


Ho perso tanto tempo appresso al nulla cometa SENZA meta, pensando che i problemi fossero una burla la faccia poco furba, cupo ribelle, scuro di pelle cercando il rettilineo in ogni curva snerva, il rapper SENZA live che si presenta sempre puntuale tipo timer sì che sono chiacchiere hombre, zitto e fai rap sento qualche traccia e dopo spero nell‘Alzheimer mai SENZA Tyler. En?gma, il punto di domanda è firma quando rimo è capogiro tipo dopo un sisma con sta tele-catalessi viene un aneurisema catallizzo questi fessi con un cataclisma aforisma da incidere: "dovremmo morire tutti per dopo imparare a vivere" ‘sta saluta già mi inizia a sfuggire sfatti, ma senza la paura di fuggire sire, questa Machete ti sventra, la mente è aperta nuova scuola qua, chi cl ferma? Sì che mi distruggo con l'erba c'ho mille crucci qui in testa ma faccio incastri a livelli di cruciverba merda, tu fuori dalla moltitudine mi fai del male e non ci fai mai l'abitudine Lebon col beatbox che suona levati di torno finta Pretty Woman hola, hombre soy SENZA rispetto facciamo per davvero ciò che dici per scherzo non parlare delle cose meglio provale SENZA che giuri il falso come i medici ad Ippocrate.

 

L.Fast & D.Young


Rimo più pesante di 200 TB vi fondo la ram vi mando in Ramadan il mio suono arriva tutti come uno spam smetto di andare in disco fumo e mi rincoglionisco faccio filtrini con i santini di cristo dio perdonami è che rigo dritto in una città di cocalnomani stai lontano dalla music economy noi viviamo veloci solo per morire giovani. Ho 27 anni suonati tutti i miei piani sono come primi piani sfuocati faccio una foto di gruppo con i fantasmi tutti i miei amici svaniti come ectoplasmi in un miraggio è proprio quando trovi la strada giusta che ti chiedono un passaggio merde, ho il rubinetto aperto e il mio cervello perde ho la memoria del verme passo dai montenegro ghiaccio e arancia dentro bicchieri in plastica ai cannoni il pomeriggio preso male in macchina pigio sul pedale come tasti -mpd- sta roba è così reale che fanno il film salmo 3d. Pensano che i g** siano malati aspettano un abuso non è che sei f**** è la tv che ti ha confuso. Ho visto padri di famiglia fare una doppia vita, travestito compassione zero, per me sei solo un pervertitio. Sto fuori di qui in 36 secondi fai sparire il corpo dei morto prima che torni prima che che me lo scordi se mi hai dato del venduto allora dove cazzo sono i miei soldi? Più che altro guarda in quale stato mi sono conciato faccio fatture regalo soldi allo stato, le mie paure hanno sempre un rimedio scriverle è un esempio, sputartele in faccia è sentirmi meglio pensano che ora cago soldi, ma chi? i rumeni fanno più cash di me alle slot machine lo faccio ancora senza un domani provaci, noi viviamo veloci solo per morire giovani.

NARCOLEPTIC VERSES pt.2


Ormai non dormo più, fumo e giro tra le orbite. Guardo la sedia vuota, aspetto, la paranoia e mia ospite. L'umore nero come la punta di un opinel il migliore campione sulle strumentali, siamo pesci rari in acque torbide, oggi sopporto meno di ieri e domani? peggio! Illegalmente perfetto come i rumeni nei borseggio, scrivo da flussi di coscienza proprio come quando ti bussi e non puoi farne senza, probabilmente hai le dita al contrario per come scrivi bello sentire e cantare ciò che non vivi, non è il tuo disco a fare il giro del mondo metto le schiene a terra come manovre di -taekwondo- hai mai, sentito parlare delle mie combo? dormo ad occhi aperti perché i versi che scrivo levano il sonno sii te stesso fino a che muori qualcuno diceva che starci dentro è peggio di restarne fuori. La notte manda le note per svegliarmi, mentre dormo sospeso a mezz'aria. La notte manda le note per svegliarmi, se questo è un incubo spero che sia l'ultimo.

 

DEATH USB


Sto così fatto che di voi vedo solo il contorno oggi forse non torno, mister chiamami Hyde, perché quando performo mi trasformo sogno di crepare sul palco, la gente con i pugni in alto tipo black panters, ho girato i centri sociali d'europa dentro un camper salmonlebon, il beat martella come Thor se Marra è il king del rap, io sono il king dell hardcore wall of death, flow mosè. divido le folle cresciuto tra creste, chiodi, skater, jiolle, roller, techno folle, sai cos'è? la vita è così triste… specie quando mi fate fare le video interviste è il mio viaggio allucinato in cui non torno mai indietro qui non c'è un piano B, non c'è un'uscita dal retro! questo è death usb. Death ush, attacco il mic al canon il flow gonfia il subwoofer, Belzebass cannon. Che succede al rap in Italia? Si rovescia la medaglia, cambia lo stato mentale stacca la spina al malato terminale. Il paziente è morto, stecchito, sepolto, credimi! Come il paese tra mafia e debiti come la fede, la chiesa e I discepoli Dio non vede porche coperto dai satelliti lo santi il mala che sale? si smonta il classismo faccio uguale al telegiornale -psico terrorismo- io non voglio parlare, sentire, vedere la realtà chiedi a Chuck Palahniuk, scimmia pensa scimmia fa. Se ne abusi, con sta musica, funziona tipo Uzi sparo colpi di dolore come Glusy, Death music, fire starter, i fantasmi fanno stalker occhi chiusi. ascolta... qualcosa chiama dall'altra parte. Death USB.

Commenti (1)

  • burzum 27/02/2012 ore 01:48 @burzum

    promette bene

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati