Il dischetto rosso di Tarick1

16/07/2007

Tarick1
Il dischetto rosso di Tarick1
Green Fog (2007)



"I Datf Punk stan suonando a casa mia" sono le prime parole che vengono in mente ascoltando il lungamente atteso "Dischetto Rosso" del genovese Andrea Calcagno alias Tarick1. È un'elettronica solare e accessibile – tastiere e batteria mischiate ad elementi diversi come vocoder, parti vocali soul, ritmi disco house e anni 80 Tra tutte, spicca la traccia "Gotcha See You": electropop innegabilmente giocherellone e danzereccio. Nell'album c'è qualche problema evidente con delle parti vocali talvolta discutibili e componenti fuori posto, ma nell'insieme tutto funziona in questo cd solare e divertente e fatto per farvi muovere. // Miss Coco (Traduzione di RS)

TESTO ORIGINALE
'Daft Punk is playing in my house' were the first words which came to mind while listening to the long-awaited 'Il Dischetto Rosso' of genovese Andrea Calcagno aka Tarick1. It is sunny and accessible electronica - keyboards and drums infused with elements as diverse as vocoders, soulful vocals, disco house and 80s beats. The standout track is 'Gotcha See You', which is just undeniably playful and dancy electropop. Admittedly, there are some duds in the album with questionable vocals and out-of-place components, but on the whole, it makes for a record that is fun in the sun and intended to make you move.

Leggi la recensione di Rockit

Torna all'elenco delle recensioni



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Andare ai concerti allunga la vita