Enciclopedia del Rock Bolognese (LIBRO)

19/01/2002 di



Confusional Quartet, Giorgio Consolini, Cut, Disciplinatha, Gaznevada, Massimo Volume, Moltheni, Gianni Morandi, Nabat, Neffa, Nilla Pizzi, Raf Punk, Santo Niente, Skiantos, Three Second Kiss, Y:dk. E più di altri cento nomi.

Gruppi e solisti lontani nel tempo, nelle scelte sonore, nel numero di migliaja (o centinaja, o decine) di copie stampate e/o vendute, ma accomunati dalla provenienza geografica, mentre ci si chiede per l'ennesima volta "come sia stato possibile che da Bologna, la Grassa e la Dotta, siano usciti tanti artisti, tanti gruppi, tanti dischi". Una enciclopedia corposa, frutto di un lungo lavoro di documentazione e ricerca, rigorosa per quanto riguarda i criteri di selezione, e costruita, per ognuno degli artisti inclusi, con un'esauriente biografia (storia, date, formazioni, incisioni, concerti, eventi, influenze date e ricevute, reazioni della critica, intrecci tra gruppi, attività attuale di chi ha appeso gli strumenti al chiodo) integrata da una minuziosa discografia (album e singoli (con copertine), tracce incluse in compilation, collaborazioni) ed arricchita da capitoli dedicati alle compilation ed alla bibliografia.

Un lavoro ciclopico, ideeato dall'Associazione Culturale Sub Cave Scandella e realizzato concretamente da Andrea Tinti, giornalista musicale dalla variegata carriera (da ricordare almeno, tra le tante esperienze, la direzione de "Il Maciste", house organ del C.P.I.), grafico attivo prevalentemente in ambito musicale e, soprattutto, sincero appassionato, che, con il suo stile asciutto e frammentato ed un approccio programmaticamente "oggettivo" (ma che lascia comunque filtrare evidente l'affetto per ogni singolo vinile o cd trattato), conduce il lettore in un approfondito viaggio attraverso i suoni prodotti nel capoluogo emiliano negli ultimi decenni.

Il risultato è un tomo dalla grafica asciutta, imprescindibile per quanto riguarda la quantità di informazioni disponibili, difficili (se non, in alcuni casi, impossibili) da reperire altrove, che affianca alla possibilità di una consultazione propriamente 'enciclopedica' le soddisfazioni ottenibili da reiterati salti avanti e indietro tra le pagine, all'inseguimento dei mutevoli itinerari disegnati dai riferimenti incrociati incontrati nelle schede biografiche.

Tutto questo aspettando il secondo volume, attualmente in lavorazione, perchè sia resa giustizia anche a Luca Carboni, Datura, Lucio Dalla, Folder, Isola Posse All Stars, Andrea Mingardi, Ohm Guru, Sangue Misto, Stadio, o ancora agli ineffabili Lunapop, che, come gli altri citati e molti altri ancora, sono in docile attesa del proprio turno.



"Enciclopedia del rock bolognese", di Andrea Tinti
Punto e Virgola editore, Bologna, 2001, 355 pagine, 10.32 euro
contatti: email: puntevir@tin.it tel: 051.565897 fax: 051.565540

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Andare ai concerti allunga la vita