Leggi in anteprima i testi di "In capo al mondo", il nuovo album degli Ex-Otago

Il prossimo 11 marzo esce il nuovo album, In capo al mondo. Ecco i testi in anteprimaIl prossimo 11 marzo esce il nuovo album, "In capo al mondo". Ecco i testi in anteprima
27/02/2014

Il prossimo 11 marzo esce il nuovo album, "In capo al mondo". Ecco i testi in anteprima

Amico bianco

E' una domenica mattina
il sole ci sveglia
la colazione in cucina
sembra essere pronta
anche le lumache

anche gli impiegati ridono
oggi non voglio pensare a niente
oggi voglio restare
coi piedi a ammollo e addosso niente
cominciare a camminare
verso cieli blu
dipinti di blu
ma che bello se ci sei anche tu
amico bianco dove vai
se il tempo più non hai
se non riesci a pensare a niente
se non puoi restare
coi piedi a ammollo e addosso pelle

E' una bellissima giornata
la sveglia s'é rotta
la mia vicina saluta
mentre stende una tovaglia
anche le campane tacciono
anche le cicale dormono

oggi non voglio pensare a niente
oggi voglio restare
coi piedi a ammollo e addosso in
cominciare a camminare
verso cieli blu
dipinti di blu
ma che bello se ci sei anche tu
amico bianco non lo sai
ma il tempo scorre in fretta
nel fiume della vita
e finisce in mare
 

L'appuntamento

quante cose devo fare

ma ho la testa sommersa nel fango
i dentisti fanno festa
quando ci guardano in bocca

pagare le multe una volta al mese
litigare con un folle del mio paese
perché non usa le frecce
lui non crede nelle frecce

avrei un appuntamento
in capo al mondo
ma sono già stanco

da qui non me ne vado
io resto qua nascosto
io entro in letargo

Scusami ritardo non so se arrivo
facciamo un altro giorno
i gabbiani starnazzano
il mio pianto bloccato nel traffico
quasi quasi scappo

in ufficio in comune
una vita così non vale
il tempo é fuggito ed é sempre latitante
passo col rosso
andate all'inferno
non mi avete convinto no

avrei un appuntamento
in capo al mondo
ma sono già stanco

da qui non me ne vado
io resto qua nascosto
io entro in letargo


 

L'età della spesa

Ho perso la mia auto
dentro un parcheggio
di un supermercato

Ma chi me lo fa fare
di cercare e ricercare
tra le mille lettere

ma chissà dov'é
chissa dov'é

forse non c'é
forse non c'é

C'é qualcuno che mi aspetta
dentro la foresta
ma come son vestito

non sono foglie non é terra
io non capisco
sono confuso

ma chissà cos'é chissà cos'é
c'é che intorno a me

C'é un fratello che manda un messaggio
coi segnali di fumo
l'ho letto
c'era scritto così
Stai attento

cammino quasi corro
mentre mi spoglio
individui mi guardano

parlo con un albero
col sole mi regolo
io devo ritornare

ma chissà cos'è
ma chissà cos'è

ciò che ho intorno a me
ma chissà cos'è

Una luce una forza
qualcosa mi guida
con consapevolezza

ho una famiglia da sfamare
devo cercare a darmi da fare

ma chissà dov'è
la mia casa la mia gente
chissà dov'è

C'è un fratello che manda un messaggio
coi segnali di fumo
sono in strada davanti un palazzo
purtroppo non leggo

C'è un fratello che manda un messaggio
coi segnali di fumo
mi sposto c'era scritto così
ti aspettiamo

Nuovo Mondo

Non è dolce naufragar

in questo mare
chi non sa nuotare
probabilmente
affogherà

l'acquario e il capricorno
indicano un viaggio lungo
giorgia e l il suo cane
dormon per bene
Francesco si è svegliato
e sogna una vita degna
le nubi van di fretta
consigliano cautela

le curve dell'orizzonte
disegnano un rinoceronte
in braccio
al solleone
vorrei arrivare si ma dove
la luna sta crescendo
illumina il tragitto
Rebecca in silenzio
balla il suo tango
Aflredo sta provando
a tornare bambino

una luce di lampara
spezza la paura

La nostra banda
dove va dove va
forse non lo sa
forse invece arriverà

La storia è infinita
anche se finirà
ondeggia
volteggia
accelera rellenta
siamo liberi

Una pozzanghera o un oceano
che differenza fa
quando non si sa
se si arriverà

La nostra banda
dove va dove va

Gente sono partiti in tanti
e in tanti sono i arrivati
dicono che è un posto bellissimo
colori lingue sonno tutti diversi

per strada la gente ti sorride
per fare le cose usano il legno e la terra
son partiuti in una zattera ricordate
si c'era anche quel cane buffo con quel naso verde


la nostra zattera quante creature ha
forse cinquanta
la nostra zattera
quali segreti ha
segue la luna

La nostra banda
dove va dove va
forse non lo sa
forse invece salperà

La storia é infinita
anche se finirà
ondeggia
volteggia
acceler rellenta
siamo liberi

Gente sono partiti in tanti
e in tanti sono i arrivati
dicono che é un posto bellissimo
colori lingue sonno tutti diversi

per strada la gente ti sorride
per fare le cose usano il legno e la terra
son partiuti in una zattera ricordate
si c'era anche quel cane buffo con quel naso verde


ehi dove vai torna qua
non c'é più niente da far
la nostra zattera vola vola

ehi dove vai torna qua
prova a lasciarti andar
da qualche parte si arriverà

Gente sono partiti in tanti
e in tanti sono i arrivati
dicono che é un posto bellissimo
colori lingue sonno tutti diversi

per strada la gente ti sorride
per fare le cose usano il legno e la terra
son partiuti in una zattera ricordate
si c'era anche quel cane buffo con quel naso verde
 

Foglie al vento

navighiamo in mare aperto
con un barcone scassato
tu mi guardi io ti guardo
siamo sotto un incantesimo

e le onde si alzano
le farfalle ci seguono
in questo nostro viaggio io

mi sono accorto che

quanto è grande l'amor
che ho per te che per te

quanto grande è il mio cuor
vicino a te vicino a te

meditiamo su un percorso
una partenza e un'arrivo
quando ci rendiamo contro
che non vogliamo un ritorno

non avere destinazione
come i semi di un bellissimo fiore
come randagi senza un padrone
io mi sono accorto che

siamo come foglie al vento
in pieno autunno
come un discorso aperto
su un possibile futuro
ma io no non mi abituerò
a non vederti più
quando scende la notte
quando sarò cenere
 

Chi la dura l'avventura

Quanto è dura
l'avventura
per gente come noi
ch non sa che non sa che non sa
se guardar per aria
se guardar per terra boh!

con la luce della luna
si può fare molta strada
e un pagnotta
può durare una settimana

dove si trova la felicità
se la cercassimo una vita
per poi trovarla
in una soffitta
sotto una scarpa

non è certo colpa nostra
se abbiamo scritto una canzone incerta

potremmo ripartire da zero
spegniamo le luci
le città nel buio
gli antifurto suonano
una canzone d'amore
 

La ballata di Mentino

Mentino
Fronte alta cuore tenero
Mentino
coi piedi tieni il tempo
e con le mani ripari una radio

un paese una trattoria
in una valle sperduta
Mentino non ce la fa più
Mentino è troppo buono

un paese una trattoria
in una valle perduta
Mentino è partito
con un prosciutto in mano e una corda al collo

Crepare di Marzo
ci vuole tanto troppo coraggio
Mentino e la sua vespa bianca
Mentino poco o niente aveva

questo posto forse non è pronto
forse si è scordato
di gente come te
ma dopo agosto c'è sempre settembre

la semplicità delle persone sincere
alle cantine c'è luce anche di notte
la fragilità di un estate precoce
ale cantine c'è luce anche di notte
 

Giovane estate

Quando l'inverno se ne va
porta il freddo un po' pi√π in la
rotola verso le città
dell'Argentina della Bolivia

Giovane estate
la neve che verrà
me la ricorderò
come un abbraccio molto forte

Giovane estate
il mare arriverà
fino su in montagna
sarà un'incontro molto forte
molto forte

il caldo d'estate
un calcio al pallone
giovane estate
prova a scaldarmi

il vento di notte
un cane che fugge
giovane estate 
prova abbracciarmi

Siamo a maggio ma non sembra che
agosto arriverà

Siamo a maggio ma non sembra che
il cielo cambierà

Giovane estate
la neve che verrà
me la ricorderà
come un abbraccio molto forte

Giovane estate
il mare arriverà
fino su in montagna
sarà un'incontro molto forte
molto forte

E mi sembra di aver scoperto
il resto del mondo

quante cose scopro da sdraiato
da capovolto

E mi sembra di fare un salto
in mezzo a un deserto
quante cose scopro da sdraiato
in mezzo al deserto

mi fermo
nel buio
mi sdraio
sull'asfalto
 

Gian Antonio

Mi chiamo Gian Antonio e sono un tipo strano
Io abito in un bosco e amo ilio lavoro
Sono alto 30 metri e a quasi 60 animi sento disperato
Un amore delicato un amore a tutto tondo
sono stufo di viaggiare restando fermo
ho la luna a pochi metri e non la posso accarezzare
mi sento di morire

Conifere pettegole
cinghiali prepotenti
son stufo di questa foresta
voglio un tuffo nel presente
guardare il mondo tra le sue fronde

Ma come posso fare per cominciare
una betulla così¨ bianca è difficile da trovare
son disposto a una pazzia son disposto a pagare
con lei vorrei partire

Un'idea un po' drammatica ma forse l'unica
segatemi alla base
nella sua direzione
prendete le misure
non voglio sbagliare
e atterrando spero di non farle male

Io abete rosso mi sono innamorato di te
Tu betulla bianca mi sorridi e stai ferma

Fu così che GianAntonio cadde a terra
pensò che aspettare una vita tutto sommato
gli sia servito per compiere questo salto
e da sdraiato tra le sue fronde
il suo bosco gli parve il posto più bello del mondo


Il ballo di Nicola

Al centro della pista ci son sempre gli stessi

e tutte le ragazze fan la fila per incontrarli
ma non abbatterti ragazzo tu hai la musica nel sangue
e anche se non la senti
lei sta suonando molto forte

e anche se non sai ancora ballare
prova a dimenarti
e lascia stare gli sguardi degli altri
prova a lasciarti andare

ti inventerai un ballo nuovo e ogni passo sarà diverso
e sarai in preda al ritmo e ovunque ti sentirai al centro

Anche se non sai ballare tu prova a muoverti x 2

la palestra era semi vuota
lui prese il disco migliore che avevo
e incorniciò a muoversi
ad agitarsi
muoveva le braccia
e sembrava che stessi volando
la gente accorse stupita
vedendo questa sagoma impazzita
che sprizzava gioa e felicità da ogni parte del corpo
stavo ballando davvero e me ne rendevo conto

Anche se non sai ballare tu prova a muoverti x 2
 

La tramontana

se non sai che cosa dire

o se non se non sai che cosa fare
bisognerebbe stare fermi
oppure riposare
in una giornata tutta da rifare

se non hai fatto il militare
e nonostante tutto ti senti uomo uguale
se sei indeciso e non sai chi amare
non azzardare
questo è un giorno tutto da rifare

oggi c'é scirocco ma ci vorrebbe la Tramontana

e per scacciare via tutti i ricordi amari
e per scacciare via i papa boys e gli industriali
e per scacciare via la mia ignoranza e la tua stanchezza

ci vorrebbe la tramontana

l'altra mattina in tangenziale ho acceso la radio
caldo africano in blocco

sta arrivando lo scirocco x 4

l'altra mattina in cucina ho acceso la radio
Andreotti è risorto

sta arrivando lo scirocco x 4
 

Le cose da fare

Andare al mare anche se è inverno

partir domani per il mondo
poi lavorare a ferragosto
per costruire un nuovo corso
lasciarsi andare con un pianto
fare l'amore tutto un giorno
poi camminare a capodanno
in mezzo ai boschi con il freddo
poi cucinare cose buone
tenersi il tempo per pensare
cantare in una stazione
offrire un vino a un mascalzone

Sono le cose che che potremmo fare
cose sacre cose da tentare

ma quante cose che dovremmo fare
ma ognuno dondola nel proprio mare

Fare le cose senza orgoglio
piantare un albero d'autunno
poi fare un tuffo molto alto
tenendo aperti gli occhi sotto

fare un disegno di un tramonto
dare ragione ad un bambino
fare pace con te stesso
se non ci riesci fa lo stesso
poi fare un sogno molto lungo
tornare a casa molto stanco
gioire di un acquazzoner
offrire un vino a un suonatore

giovedì mattina

venerdì mattina lunedì 28

Tag: anteprima

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche