#15domande: Fabio Nirta Rubrica

Fabio NirtaFabio Nirta
14/11/2014

Fabio Nirta è un promoter, musicista in Hello Again, producer e dj, diventato famoso per aver trollato i Daft Punk. Lavora con band come Soviet Soviet, DYD, Casa del Mirto, Populous. Gli abbiamo sottoposto le nostre 15 domande, ecco come ha risposto.

 

1. L'ultimo disco che hai ascoltato
Gli ultimi direi. "Still", l’ultimo di Casa del Mirto e "Tourismo", l’ultimo di Welcome Back Sailors. Li ho messi su oggi pomeriggio uno dietro l’altro. Usciranno a brevissimo e credo siano tra i dieci dischi italiani più belli dell’anno.

02. La tua nuova canzone preferita
Un progetto glofi sconosciuto che si chiama East Coast, il pezzo è "Never Change". È un drone malinconicissimo. Le mie canzoni preferite nuove solitamente hanno vita brevissima o durano per sempre.

03. Il peggior compleanno che tu abbia mai passato
Penso quello dei miei 26 anni, quando lasciai Ferrara. Grande paura di perdere gli amici. Serataccia di abbracci e lacrime al torrione. Chi se lo scorda…

04. Il piatto che ti piace più cucinare
Qualsiasi secondo o antipasto di pesce.

05. Il tuo animale guida
Il gatto.

06. L'odore che preferisci di più al mondo
Qualsiasi provenga da una cucina dove c’è serenità e amore.

07. La canzone di altri che avresti voluto scrivere tu
Qualsiasi della mia discoteca. scegliendo tra i grandissimi dico su due piedi qualsiasi Joy Division, Cure, Smiths, Sparklehorse, Grandaddy, Depeche Mode. E poi "Faces" di Casa del Mirto.

08. L'app più strana che possiedi
Non ne ho e non uso cellulariandroidi, ma solo quelli di vecchia generazione. Ho paura di finire schiavo dello schermo più di quanto già non sia. Quando esco di casa, chiudo e sto da dio.

09. Cosa fai di solito prima di addormentarti?
Rianalizzo la giornata, penso ai miei errori e alle cose buone fatte, alle persone che mi stanno a cuore, a chi mi manca e a cosa vorrei dalla vita. Se la giornata è andata troppo bene rispetto alle aspettative, mi commuovo.

10. La cazzata più grande che hai fatto in tour
Ne ho fatte troppe, in backstage sono “insopportabile”. Ubriacarsi coi Negroni del tipo dei Prodigy, firmare autografi ai Dinosaur Jr, etc. Devo dire tantissime gag ma niente di cui vergognarsi, solo tanta allegria, mai nessuno scazzo. Una volta ho dormito a casa di uno sciamano in una data nell’est europeo con i Soviet Soviet.

11. La persona che stimi di più
Quasi scontato che dica i miei genitori. Nel nostro ambiente musicale, pochi (ma neanche pochissimi). Di sicuro, per onestà, credo che se dicessi Dario Brunori non sbaglierei.

12. Il film/cartone animato che hai guardato di più da bambino
Le saghe di Go Nagai tutte (Goldrake, Mazinga Z, etc.), Daitarn III, cartoni anni 80 a gogo. Per quanto riguarda i film, direi i classici 80 che ti cambiano la vita, come Acchiappafantasmi e Ritorno al Futuro. Serie Tv facile Twin Peaks, Visitors e i Ragazzi della Terza C.

13. La cosa più inutile che tu abbia mai acquistato
Ne ho acquistate poche di cose inutili. Penso a capi d’abbigliamento però, dato che alla fine metto sempre le stesse cose e certe resteranno nell’armadio per sempre.

14. Com’eri da adolescente?
Uno sfigato molto sociale. Nel senso, sfigato perchè circondato da persone completamente diverse da me delle quali non potevo fare a meno in quanto possiedo una grande voglia e una grandissima necessità di avere una vita sociale intensa. Nell’area urbana in cui sono cresciuto ho fatto veramente fatica a trovare persone con le quali interagire e sentirmi me stesso. Però quei pochi che avevo, son rimasti grandi amici e li sento profondamente vicini.

15. Come ti immagini fra dieci anni?
Seduto a chiedermi se son davvero passati 10 anni, ma giusto 5 minuti. E poi tornerò a fare quello che mi riesce meglio: correre.

Tag: rubrica

Pagine: Populous DYD Casa del Mirto Soviet Soviet Welcome Back Sailors Hello again

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Arriva a Bologna il biglietto sospeso per chi non può permettersi un concerto