Discografia e storia del rapper Fedez

21/12/2012

La discografia del giovane rapper di Milano Fedez vanta già molte collaborazioni con i nomi più famosi del rap italiano tra cui Guè Pequeno, Emis Killa, Marracash e Two Fingerz. In una settimana il video di “Jet set” ha superato il milione di visualizzazioni su Youtube creando tantissima attesa intorno all'uscita di “Il mio primo disco da venduto”, uscito per l'etichetta Tanta Roba di Guè Pequeno dei Club Dogo e disponibile in free download.

La carriera di Fedez comincia con la partecipazione a molte gare di freestyle, mentre a soli 17 anni pubblica il suo primo EP “Fedez”, seguito da “Pat-a-cake” nel 2007 e “Diss-agio” nel 2010. Nello stesso anno pubblica il mixtape “BCPT” ed è invece del 2011 “Tutto il contrario remixtape”. Nel corso degli anni sono moltissime le collaborazioni, soprattutto con il coetaneo Emis Killa per i brani “Pum pum”, “Non so” e “D love”, fino al featuring con Max Pezzali per “Jolly blu”, contenuto nel disco tributo agli 883 “Hanno ucciso l'uomo ragno 2012”, accanto a nomi importanti del rap italiano come Dargen D'Amico, Club Dogo, Entics e Baby-K.

Dopo questa serie di EP e il singolo antinucleare “Vota sì per dire no”, prodotto da Fritz Da Cat e Shablo, il primo street-album autoprodotto di Fedez è “Penisola che non c'è”, in cui affronta temi politici e storie della strada, con linguaggio diretto e flow deciso.

Dal testo di “Penisola che non c'è” di Fedez: “il presidente va a puttane / "Cambiano le parole" / Bella Silvio Latin Lover / troie ministri ad Honorem /Perdita dei sensi/ perdita dell'onore”

VAI ALLA DISCOGRAFIA DI FEDEZ
 

Il secondo album di Fedez “Il mio primo disco da venduto”, esce in free download per l'etichetta Tanta Roba di Guè Pequeno e Dj Harsh e contiene numerosissimi ospiti: J-Ax in “Alza la testa”, “Il cemento non è un fiore” con Jake La Furia, “Quello che ho” con Entics, “Una cosa sola” con i Two Fingerz. Riunendo in un solo disco beat interessantissimi, dal dubstep al punk rock fino alla dance, Fedez dimostra di avere già una grandissima personalità. Alla presentazione del disco a Milano la fila dei fans è lunga quasi un chilometro, a dimostrare l'incredibile hype che si è creato intorno a Fedez, fenomeno del nuovo rap italiano. I temi sono ancora quelli della politica e della critica ai malcostumi della penisola, raccontati ancora con quei testi semplici e diretti che hanno permesso a Fedez di avvicinare anche il pubblico più giovane a tematiche impegnate e di attualità.

Dal testo di “Bella vita” di Fedez, prodotto da Roofio: “I ricchi lanciano una moda e i poveri si ammazzano per seguirla / Loro pagano due euro per una megavilla / se non hai i soldi per bucarti spruzzati la camomilla / Tutti che vorrebbero quello che non voglio / vogliono vedere dentro il mio portafoglio

Altro tema scottante affrontato da Fedez è il rapporto con la fama e il mondo della musica mainstream, contro cui si scaglia nel primo singolo e video estratto da “Il mio primo disco da venduto”, “Jet Set”: “Non mi sento parte del jet set / non sono una star / tutti fanno la foto con me / non sono una star / non mi sento a mio agio perché / non sono una star / infondo non sono come te / non sono una star / E nell'alta classe c'è un cattivo odore / sarà la puzza dei cadaveri dei Jonas Brother”.

La critica individua in Fedez uno dei nomi di punta del rap italiano del futuro, con grandi margini di miglioramento su quelli che ancora sono i suoi punti deboli: alcune ingenuità in merito all'uso delle rime e alla scelta delle tematiche, ritenute troppo generaliste, o qualche insicurezza nelle metriche. Ma il pubblico sembra premiare comunque il giovanissimo Fedez.


A gennaio 2013 Fedez lancia il suo nuovo singolo "Si scrive schiavitù si legge libertà".


Dal testo di "Si scrive schiavitù si legge libertà" di Fedez: "Mio padre aveva ragione / Guccini aveva ragione / a far canzoni non si fanno le rivoluzioni / Convinti ormai che il mondo non ci avrebbe mai cambiati / ci sentivamo pronti ma non lo siamo mai stati / Ma qua la verità è che si scrive schiavitù ma si legge libertà / Scambio segni di pace al ballo degli emarginati / ma è difficile abbracciarsi quando hai i polsi legati"

Poco dopo Fedez annuncia l'uscita del suo nuovo disco, "Sig. Brainwash - L'arte di accontentare", e per promuoverlo lancia un nuovo singolo in duetto con Francesca Michielin, giovane astro nascente del pop, scoperta dal talent show X-factor

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati