FIB 2005 - Un personalissimo diario

27/08/2005 di



YOU KNOW THE REAL ANSWER?

I WAS BORN TO BE A DANCER
Diario personalissimo del Festival International de Benicàssim, 4-9 agosto 2005

Per il secondo anno ROCKIT torna dalla Spagna con qualcosa da raccontare. Il Festival International de Benicàssim, giunto ormai alla sua undicesima edizione, è una realtà consolidata e fondamentale degli eventi live estivi, tanto radicata a livello internazionale da annoverare un 45% di presenze non spagnole.

Oltre un centinaio di artisti su cinque palchi nella stessa grande area. Rock, indie, elettronica, dance, feste sulla spiaggia. Sulla costa a pochi chilometri da Valencia. Un grande happening culturale dove lo stare e l’ascoltare bene sono la parola d’ordine.

In un “diario personalissimo” che dimentica la prospettiva catechizzante e/o cronachistica tipica del giornalista, viene raccontato il Festival non tanto come succedersi di artisti e esibizioni ma come passionaria cronologia di vita, in cui la musica ha un importante significato causale e di cornice, ma non finale. Anche lo stile di scrittura ne risente, pescando qua e là fra non troppo difficili riferimenti letterari e soprattutto tangendo il modo comunicativo giovanile slangato e dirompente come un fiume in piena.

Insomma, il mio obiettivo era restituire il Festival per quello che è stato: un’esperienza assolutamente totale perchè completamente distante dalla routine quotidiana. Un’esperienza affascinante, grondante e bellissima. Il risultato sono 18 pagine il cui tempo di lettura è stimabile in 45 minuti, poco più o poco meno, e la cui lettura è possibile on e off line. Il mio consiglio e di mettervi comodi; la mia speranza è che non ve ne pentiate. Buona lettura.

Leggilo on line

Scaricalo in rtf



Festival International de Benicàssim, Spagna - 4-9 agosto 2005
Il diario personalissimo di Carlo Pastore

Leggi il diario dell'edizione 2004

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit