Skiantos - Fuori Orario - Reggio Emilia Live report, 04/11/2000

28/12/2000 di Jack Nessuno



Vedere gli Skiantos calcare ancora i palchi dopo così tanto tempo è una cosa che fa ancora piacere. Gli anni passano per tutti, ma Roberto "Freak" Anthony conserva sempre le sue innate qualità di intrattenitore, per quanto anomalo. Tutto si svolge secondo copione. Un roadie sale sul palco e annuncia che gli Skiantos non hanno assolutamente voglia di suonare. Dal pubblico cominciano a salire voci di protesta e insulti che si fanno sempre più pesanti finché, dopo 15 minuti buoni di attesa, esplode il coro da stadio "ci avete rotto il cazzo" che si rivela la parola d'ordine adatta a fare uscire i nostri.

Inizia quindi il concerto nel quale gli Skiantos non lesinano i classici del loro repertorio (su tutte "Caccole") e durante il quale si svolge il solito scambio di insulti tra Freak e il pubblico. Nonostante sia uno spettacolo visto e rivisto risulta ancora a tratti irresistibile, soprattutto per la fantasia di Freak nel variare le sfumature di questo turpiloquio reiterato. E la musica? Beh, quella ormai trova il tempo che trova, mostrando impietosamente tutti i suoi anni.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati