Giffoni Music Concept - Giffoni Live report, 26/07/2003

10/08/2003 di Enzo Mosca



Sono stati Luca Nesti e la Bandabardò ad inaugurare (sabato 19) il palco musicale della ‘Cittadella del Cinema’. Il primo, autore e cantante pistoiese, ha proposto la sua esperienza musicale che spazia dall’underground fino alla musica popolare, mentre la Bandabardò, capeggiata da Enrico “Erriquez” Greppi, ha offerto al pubblico la stessa atmosfera di festa che si instaura nelle “cantate tra amici”.

La sera seguente (domenica 20) hanno suonato i Mambassa e Cristina Donà. La band piemontese ha proposto alcuni pezzi dell’ultimo album “Mi manca chiunque” - tra cui “L’alieno” e “Il cronista” - molto apprezzati dai ragazzi, che si sono alzati dalle sedie della platea, portandosi tutti sotto il palco. Attraverso un live ormai collaudato, hanno presentato un rock adulto ed intenso fatto di un suono più caldo ed ombroso rispetto ai loro inizi pop. Cristinà Donà è invece entrata pienamente nell’ottica del Festival di Giffoni, dedicato ai giovanissimi, inserendo canzoni particolari, che di solito non inserisce in concerti brevi, come è stato quello di stasera. La cantante di origini venete ha infatti eseguito “Salti nell’aria”, brano dedicato ai bambini e al potere dell’immaginazione, e “In fondo al mare”, che presenta un testo legato molto alle immagini. Non sono comunque mancati pezzi dell’ultimo album come “Triathlon”, “The Truman show”, “Dove sei tu” e “Invisibile”.

Lunedì 21 è stata la volta di Mario Venuti e di Morgan. Il cantautore siciliano ha allietato il pubblico con la sua musica, in cui convivono i ritmi e le armonie solari della Sicilia e del Sudamerica (meta dei viaggi di Venuti) e il pop-rock metropolitano di città come Catania e Milano. Ha quindi proposto alcuni brani tratti dal suo ultimo lavoro (“Grandimprese”) tra cui “Veramente”, “Persuasione” e la stessa title-track. Anche Morgan, così come Cristina Donà, ha fatto molta attenzione al pubblico che si trovava di fronte, composto, per la maggior parte, da giovanissimi, proponendo “Per fare l’albero” di Sergio Endrigo e “Girotondo per i grandi”, passando, poi, a canzoni ‘per adulti’ come “Altrove”, “L’assenzio”, “Altre forme di vita” e la cover di “Light my fire”.

Passando attraverso il gran concerto di Shaggy (martedì 22) e le esibizioni di Coma Berenice e Jorge Ben Jor (mercoledì 23), arriviamo a giovedì 24 con La-Magna, Luca De Paoli (lanciato da Max Gazzè), La Crus e Niccolò Fabi. La band capeggiata da Mauro Ermanno Giovanardi - per la seconda volta presente alla manifestazione, dopo la partecipazione di due anni fa, quando avevano presentato il video di “Pensiero stupendo” e cantato un pezzo L’illogica allegria” di Gaber - ha proposto il suo pop attraverso “Nera signora”, “Prima che la notte”, “Ad occhi chiusi”, “L’urlo”, “Dentro me” e “Ricordare”. Niccolo Fabì, invece, richiestissimo dai ragazzi per foto ed autografi, ha cantato “Vento d’estate”, il grande successo del 1999 con Max Gazzè e due brani (“E’ non è” e “Il negozio d’antiquariato”) tratti dal suo ultimo lavoro “Cura del tempo”.

Venerdì 25 si sono esibiti sul palco della ‘Cittadella del Cinema’ gli Alibia, Patrizia Laquidara, Andrea Cardillo e Alessandro Haber, protagonista di uno show polemico, infastidito dai ragazzi che attendevano Cardillo, mentre sabato 26 hanno chiuso la quarta edizione del festival i ragazzi de La Camera Migliore (prodotti da Carmen Consoli per la sua ‘Due Parole’), gli Uvanera, band fiorentina dai suoni pop-rock e Paola Turci. La cantante romana ha coinvolto il pubblico di Giffoni come nessun altro (a parte Shaggy) era riuscito a fare, proponendo i suoi brani più noti come “Sabbia bagnata”, “Questioni di sguardi” e “Mani giunte”. L’apice del concerto, però, è stato raggiunto durante l’esecuzione di “Bella ciao”, quando la Turci ha smesso di cantare facendo continuare i ragazzi che cantavano con molto trasporto.



Grande successo per la quarta edizione del ‘Giffoni Music Concept’, evento tenutosi nella cittadina in provincia di Salerno dal 19 al 26 luglio, con importanti nomi del panorama musicale nazionale e internazionale. Questa manifestazione, come ormai da qualche anno a questa parte, si affianca al ‘Festival del Cinema per ragazzi dai 6 ai 19 anni’, giunto ormai alla sua 33° edizione.

Pagine: Bandabardo' Cristina Donà La Crus Mambassa Mario Venuti Niccolò Fabi Uvanera [Toscana] La Camera Migliore Luca Nesti Morgan Marco Castoldi Paola Turci

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    I Kasabian hanno pensato di rimandare una data del tour per il Derby della Lanterna