Giorgio Ciccarelli racconta del nuovo disco solista dopo aver lasciato gli Afterhours

06/11/2015

Oggi esce il nuovo album di Giorgio Ciccarelli, ex chitarrista degli Afterhours che dopo 15 anni di attività con la band ha deciso di intraprendere una carriera solista
"Le cose cambiano" è il titolo del disco, oltre che il concetto che esprime lo stesso Ciccarelli nel claim che ha scelto per presentare il nuovo lavoro: "Per rinascere, bisogna prima morire".
L'album è stato completamente scritto, arrangiato e suonato da Ciccarelli, mentre i testi sono del fumettista e scrittore italiano Tito Faraci. Ognuna delle 13 tracce è stata affidata a un fumettista che l'ha illustrata (qui trovate tutte le tavole), tanto che il disco è stato presentato per la prima volta al Lucca Comics 2015.
Ciccarelli ha raccontato l'esperienza del nuovo disco solista in un testo "a cuore aperto" che potete trovare qui sotto.

L’ultima cosa che avrei pensato, in quell’inizio novembre del 2014, sarebbe stata che da lì a un anno sarei uscito con un mio disco solista, che sarei stato in tour con una band diversa e che sarebbero successe tutte le cose che stanno succedendo ora. Ma “le cose cambiano e ti travolgono”, e io mi sono fatto travolgere… 

Tutto questo progetto è nato senza lunghe pianificazioni. Certo, prima di tutto c’è stata la mia necessità di continuare a fare musica. Ma l’incontro con Tito, quello con i ragazzi di XXXV, quello con la band… sono tutto frutto di meravigliose coincidenze. Avevo chiaro in mente che volevo uscire. Avevo le canzoni, avevo iniziato a scrivere anche i testi, come ho sempre fatto per i miei pezzi, ma sentivo la necessità di avere una visione differente, un punto di vista “altro” rispetto al mio solito sguardo sul mondo.

Io e Tito Faraci ci conosciamo dal 1987. Ci siamo rivisti dopo tanto tempo nel backstage di un concerto. E, come se non fossero passati vent’anni dall’ultima volta che ci eravamo incontrati, ci siamo parlati con la stessa intimità di allora. Ci siamo raccontati in dieci minuti vent’anni di vita. Ci siamo abbracciati e ci siamo dati appuntamenti futuri. Ma era ancora lontana da me l’idea di coinvolgerlo nelle “mie cose” e, certamente, non pensavo a lui come potenziale scrittore di testi. Una mattina come tante, la mia compagna me l’ha buttata lì: “Perché non chiedi a Tito?”. Ma certo! Come ho fatto a non pensarci prima?! L’ho messaggiato immediatamente e lui, semplicemente, mi ha risposto “ci sto”.
Una volta pronti i provini, ho fatto il solito giro, quello delle sette chiese, chiedendomi, in verità, il senso di tutto ciò. Che bisogno c’era dell’ennesimo disco messo su un mercato che è ormai a pezzi? Ci voleva qualcosa di speciale, di diverso

Intanto Tito, con il suo solito entusiasmo, parlava a destra e a manca del progetto e lo ha fatto anche con Roberto Policastro e Nicodemo di XXXV: una struttura, come piace dire a loro, crossmediale, della quale io nulla sapevo e alla quale nulla avevo mandato. Tutto appunto, è partito e si è sviluppato quasi per caso, chiacchierando: il coinvolgimento dei disegnatori avvenuto in totale amicizia, quello di Comicon nella persona di Alino, quello di Toni Verona di Ala Bianca, che ha letteralmente scommesso sul progetto. E poi la band: musicisti mai visti e conosciuti prima. Mi sono semplicemente fidato di quello che mi diceva di loro Nico (Nicodemo), che mi ha letteralmente travolto e conquistato con il suo entusiasmo. Inutile dire che aveva ragione.

Era ed è chiaro: dovevo e devo lasciarmi andare e farmi travolgere da tutto ciò, e seguire il flusso degli accadimenti. Non potevo e non posso fermarmi a pensare, a valutare, a ponderare, come sempre ho fatto nelle mie cose. È un modus operandi che, anche se lontano dal mio, mi sta piacendo parecchio. Forse le cose stanno cambiando veramente, anche dentro di me…

Commenti (1)

  • stefanoise 08/11/2015 ore 18:35 @stefanoise

    Come appassionato di fumetti/musica/afterhours sono curioso di vedere il "prodotto finito", voglio vedere dove e come sono state coinvolte le arti fumettistiche nel disco e sopratutto sentire le canzoni
    curiosità...non vedo l'ora :)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati