Guida per musicisti alla promozione online (prima parte)

24/06/2016 di Giorgia Mortara (Sounday Music)

Proseguono gli appuntamenti-tutorial con Sounday dedicati ai musicisti e alle etichette discografiche del mondo do it yourself: nei prossimi mesi pubblicheremo tre articoli che funzioneranno da mini-guida alla gestione del proprio progetto musicale online.
Oggi iniziamo dalle basi: come ormai sapete benissimo, la distribuzione digitale, le piattaforme di streaming, i nuovi modelli promozionali e di condivisione hanno completamente modificato il modo in cui funziona la gestione della musica. Gran parte delle attività legate alla diffusione di un progetto artistico si sono trasferite su internet, e ciò ha aperto un enorme varco che consente di accedere a molti degli strumenti che fino a pochi anni fa erano appannaggio solo dei grandi della musica. Oggi è possibile avere concrete e discrete possibilità di riuscita anche se non si ha un grande budget a disposizione e non si è legati ad un'etichetta major, ma resta sempre vero che intraprendere una carriera discografica di successo non è un gioco semplice, perciò è indispensabile studiare, conoscere e dominare il mondo digitale per saperlo sfruttare al meglio.

Caratteristica della moderna elaborazione di un progetto musicale sul web è la multidisciplinarietà: il disco viene ripensato nei molteplici aspetti fruitivi che internet prevede, e la musica oggi deve essere nel contempo testo, immagine, video, gif, app per potersi elevare dallo status di prodotto e infine a quello di esperienza. Occorre sempre tenere a mente lo stridente accostamento arte-business. La musica è una forma d’arte, questo è ovvio, ma l’industria discografica è business. Lanciare e portare avanti un progetto musicale significa senz’altro proporre arte, ma richiede un’accurata gestione aziendale. Chiusa l’introduzione necessaria, passiamo agli aspetti concreti per una promozione online corretta e snella. Per poter essere sempre più artisti e meno businessman.

 

Scegliere la propria abitazione

Il web è da viversi come un immenso spazio, costituito da tante abitazioni. Saper scegliere quelle adatte a ospitare il proprio progetto discografico è un’impresa ardua e da valutare ancor prima che la musica faccia la sua uscita pubblica.
La destinazione principale di un progetto musicale è il sito web, una casa completamente indipendente, portale contenitore, archivio di informazioni, esteticamente in linea con l’identità dello stesso. Realizzare un sito web è relativamente semplice grazie a una serie di servizi come Wordpress e Tumblr che aiutano nello sviluppo, fornendo un design guidato e semplificato; se possibile, è senz’altro prezioso affidarsi a professionisti e agenzie. Il sito deve essere semplice, scarno e chiaro, ha l’obiettivo di informare raccontando al meglio e in breve tempo tutto ciò che gira intorno al progetto.
Che sia il sito di un artista o di un’etichetta, esso è bene che contenga:

- una home page ricapitolativa con gli ultimi aggiornamenti salienti (es. nuovo disco, nuovo tour) e i contenuti multimediali a essi connessi - embed player per riprodurre i brani o una loro porzione, embed player dell’eventuale video ufficiale. È importante sapere che ogni player anche se integrato in una destinazione esterna da quella originale, ad esempio un sito web, incrementa le riproduzioni ovunque (quindi è una buona pratica includerli e diffonderli ovunque).

- una pagina dedicata alla discografia che riporti l’intero catalogo dell’artista, elencato con copertina, informazioni utili e - importantissimo - link all’acquisto digitale e, se disponibile, fisico, dei prodotti.

- pagina o box dedicati all’attività live che listino tutte le date del tour con nome evento, location, città, link all’acquisto del biglietto e agli eventuali eventi creati online dai promoter.

- area press dedicata agli uffici stampa e ai media. Questa destinazione fondamentale è denominata EPK (Electronic Press Kit) e consente di racchiudere tutte le informazioni utili e relative al momento che si vuole vangano tenute in considerazione dalla stampa. Il press kit elettronico deve contenere: biografia in versione breve e lunga, se il progetto ha un richiamo internazionale va pubblicata almeno in doppia lingua italiano e inglese, link utili - sito web, profili su piattaforme streaming e social - , le informazioni relative all’ultimo disco comprensivo di link all’ascolto, attività live in corso e l’elenco delle date passate salienti, estrapolazioni recenti tratte dalla rassegna stampa, foto in bassa e alta definizione fornite in varie dimensioni e formati, che ritraggano l’artista a colori e senza manipolazioni grafiche, e infine informazioni di contatto. È molto utile fornire contenuti a uso esclusivo della stampa come il download privato del disco e dei contenuti grafici a esso connesso. 

area store dove proporre l’acquisto di tutti i prodotti legati al progetto, dai dischi al merchandise: vinili, cd, cassette, magliette, spille, toppe, poster…

  

Comunicare la propria abitazione 

Una volta stabilito il proprio indirizzo è certamente utile avvertire la fanbase per essere facilmente individuati. Uno strumento che sembra antico ma è ancora estremamente efficace è la mail: è il primo per tasso di ritorno di investimento e supera di quaranta volte l’efficacia dei social nel far sì che i vostri ascoltatori comprino dischi e biglietti per i concerti.

Senza abusare di questo servizio, tramite mail si possono comunicare nuove uscite, nuove date, news promozionali. Il primo passo verso il piano di invio è la raccolta di indirizzi email, quindi è bene inserire un semplice form che consenta ai fan di iscriversi alla mailing list. Molto utili sono le operazioni promozionali che prevedano l’inserimento di un indirizzo di contatto per ottenere un premio, ad esempio una cartolina per il download digitale gratuito inserito all’interno del packaging del disco fisico.

Si passa poi al piano di invio e all’impostazione del layout della mail, che deve rispecchiare l’estetica riconoscibile del progetto, contenere poco testo molto chiaro e l’invito all’azione desiderata - acquista, ascolta, guarda - messo in evidenza. L’oggetto della mail deve essere incisivo e suscitare interesse, senza dare anticipazioni.

  

Scegliere che posti frequentare 

L’immenso spazio del web gode di diverse destinazioni utili a diffondere un progetto artistico ed essenziali dati nuovi modelli di fruizione e ricerca della musica online. I social network sono la prima collocazione dove stabilirsi e la scelta può essere un importante elemento di distinzione. Nel prossimo articolo analizzeremo i principali portali fondamentali per la presenza di un progetto musicale: Facebook, Soundcloud e Bandcamp.  

 

 

Tag: sounday tutorial

Commenti (1)

  • Sarritzu 27/06/2016 ore 14:30 @Sarritzu

    grazie !

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati