Gang - Incazzatevi sempre - Milano, Leoncavallo Live report, 18/10/1997

18/10/1997 di



Rieccoli, questa volta al "leonka", centro sociale "storico" milanese, luogo piu' che adatto per l'esibizione della Gang, visto il loro impegno politico. A far da supporter ci sono i "Circo Fantasma" che iniziano intorno alle undici e mezza e suonano per quasi mezz'ora senza pero` entusiasmare il pubblico piu` di tanto. Verso mezzanotte, arrivano i protagonisti che partono subito carichi con "muoviti", la prima traccia del disco. La scaletta e' composta prevalentemente dalle canzoni dell'ultimo cd "Fuori dal Controllo" (le hanno fatte tutte) a cui ne vanno aggiunte alcune dei dischi precedenti e una cover dei Clash. La Gang, pur esistendo dagli anni '70, non ha mai avuto quel successo che fa arricchire, tuttavia questi ragazzi (oddio! qualche annetto cominciano ad averlo!) riescono a "campare di musica" e cosi` loro sono li`, sul palco, a raccontare le loro storie e a comunicare i loro sentimenti. Per farlo utilizzano i suoni rock dell' ultimo disco mescolati alle sonorita' folk dei primi lavori e il risultato e' trascinante, sopratutto perche' questa Gang suona con un vigore ed una energia tale da travolgere il pubblico. La forza che scaturisce dagli strumenti e dalla voce, inoltre, non fa altro che evidenziare i sentimenti sinceri di chi canta... ed e' proprio questo il messaggio del concerto: "sentire". Cioe' non restare indifferenti a tutto cio' che attraversa la nostra vita, non subire passivamente le pressioni dei piu' forti, ma resistere e combattere. Al di la' del discorso politico che i gang fanno, Marino Severini (cantante e leader del gruppo) sul finire del concerto, ha pronunciato questa frase che e' un po' il succo della serata: "incazzatevi, incazzatevi sempre, perche' fa bene al cuore". Questo e' il messaggio che ho ricevuto: non lasciamoci sopprafare, lottiamo e contribuiamo tutti a migliorare 'sto mondo... e scusatemi se e' poco!! forza Gang!



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Il nuovo singolo dei Måneskin è l'ultimo dei loro problemi