Le regole fondamentali per spaccare al karaoke

Scarlett Johansson nel karaoke di Lost In TranslationScarlett Johansson nel karaoke di Lost In Translation
15/07/2015

Memori degli urli della Collinetta allo scorso MI AMI, abbiamo deciso di organizzare una serie di karaoke in città, per prendere la vita con leggerezza e far passare il tempo che ci separa dalle vacanze. Dopo il successo della prima serata i prossimi appuntamenti saranno questo venerdì 24 e venerdì 31 luglio ai Giardini di Porta Venezia di Milano, Chiosco di Pippo, ore 19:00. Qui trovate l'evento Facebook con tutte le informazioni, qui sotto invece abbiamo pensato bene di darvi qualche consiglio, per prepararvi psicologicamente al vostro miglior karaoke della vita. 

1. Prima di cantare una canzone, assicurati che tu la conosca (anche vagamente)
Va bene, il karaoke è fatto per divertirsi senza troppe pretese. Ma se ti metti a cantare una canzone random di cui ignori quasi completamente testo e parole, quello che verrà fuori sarà solo un mugugnare lungo tre minuti. Alla fine dell'esibizione, quando scenderà l'adrenalina e sparirà quel sorriso forzato, inizierà a salire la vergogna. Non farlo.

2. Qualsiasi cosa accada, non cantare "My Way" di Frank Sinatra
Quasi nessuno è capace di cantarla, e poi potresti rischiare di scatenare una serie di omicidi a catena. Come è successo nelle Filippine.

2. Non scegliere pezzi lunghi
Molto semplicemente, a metà canzone ti sarai stufato di cantare, e il pubblico di ascoltare.

3. Se non sai rappare, non rappare
As simple as that.

4. Lascia il palco quando hai finito di cantare
Non importa quanto sbronzo tu sia, lascia il palco al prossimo se non vuoi essere linciato dalla folla (a ragione).

5. In due è meglio che soli
Per molti il karaoke ha due facce: da una parte c'è una voglia irrefrenabile di cantare, dall'altra c'è il terrore di salire su un palco di fronte a decine (o centinaia) di persone con il rischio di fare brutta figura. Di solito prevale la seconda e si rimane in un angolo a guardare, pensando per tutta la serata alla canzone che si avrebbe voluto cantare. La soluzione è semplice: sali sul palco con uno o più amici, e l'eventuale figura di merda sarà condivisa, e molto più accettabile.

6. Scegli un pezzo che la gente conosca
Lo sappiamo, sei tentato di scegliere quella canzone che adori ma sconosciuta ai più. Ebbene, rifuggi quell'istinto: se il pubblico non conosce la canzone userà la tua esibizione come momento perfetto per andare al bar o fare una puntata al bagno. Il risultato è che ti ritroverai solo con il microfono in mano, tu e le parole sullo schermo (che non guarderai, perché già conosci)

7. Non scegliere canzoni con parti strumentali lunghe
Magari quando scegli il pezzo da cantare agli assoli e alle parti strumentali non ci pensi, e poi ti ritrovi sul palco a non sapere cosa fare per un minuto intero, e l'air guitar non è una soluzione accettabile. Sarà il minuto più lungo della tua vita, te lo assicuriamo.

8. Se puoi, cerca di interpretare la canzone
"Sentire" e interpretare il testo della canzone che stai cantando può davvero fare la differenza tra un'esibizione da dilettanti allo sbaraglio e una con un minimo di dignità. 

9. Ricordati di tenere il microfono vicino alla bocca 
Non c'è niente di peggio di guardare (e ascoltare) il karaoke di qualcuno che tiene il microfono all'altezza del petto. Sembra di essere al telefono con qualcuno quando la linea è disturbata. Ricordati di tenerlo ben vicino alle labbra, possibilmente senza lasciarci sopra un litro di saliva.

10. Respira
Chi non è avvezzo all'antica arte del karaoke potrebbe rimanere sorpreso nel constatare quanto poco si respiri sul palco. Vuoi per l'emozione, vuoi per lo sforzo di cantare al proprio meglio, vuoi per il caldo dei riflettori addosso. Quindi ricordati di far circolare dell'aria nel tuo corpo, tra un acuto e l'altro.

11. Non denudarti
Ok, sei sbronzo e la canzone che stai cantando ti sta trascinando da morire, ma questa non è una scusa per spogliarti, mai.

12. Quando non ci arrivi con la voce, fai cantare il pubblico con un gesto plateale
È talmente ovvio che non dovremmo insegnarvelo noi, ma è sempre meglio ribadire le basi.

13. Il contatto visivo è importante
Se sei a tuo agio durante l'esibizione, ricordati di mantenere il contatto visivo. Se invece stai morendo di paura e c'è un ampio pubblico, guarda pure un punto vuoto all'orizzonte. Se te la stai facendo sotto e davanti a te ci sono dieci persone, sei spacciato, ci spiace.

14. Le imitazioni sono vietate
Non c'è cosa più triste dei cantanti di karaoke che cercano di imitare gli artisti di cui stanno interpretando una canzone. Il karaoke non è la corrida, ma se proprio ci tenete farete passare cinque minuti di ilarità alla folla.

14. Non ti curar dei fischi
Ricorda che chiunque fischia ed emetta suoni di disapprovazione durante un karaoke è un emerito coglione. 



Tag: tutorial

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati