Estra - live @ Banale - Padova Live report, 06/04/2000

11/06/2000 di Emanuele Zanella



Dopo la pubblicazione di "SIGNOR JONES E.P." gli ESTRA si concedono al loro pubblico in versione acustica per due serate al Banale. Molte le novita' sul palco del club padovano: innanzitutto l' aggiunta di un quinto elemento (il bravissimo Andrea allo xilofono e alla marimba), la laurea fresca fresca di Abe in architettura ma anche il ripescaggio di alcune perle del loro ( e altrui ) repertorio. La seconda serata si e' aperta con "SIGNOR JONES", che ha creato subito quell' atmosfera intima e raccolta che durera' per tutto il concerto, complici le dimensioni ridotte del Banale e la bellezza delle canzoni suonate " a spina staccata ". Il gruppo trevigiano dimostra di trovarsi a proprio agio in questa situazione, in particolar modo Giulio che ha cosi' modo di esprimersi in maniera molto teatrale e ricca di pathos. I brani, con nuovi arrangiamenti, hanno spaziato nell' ormai estesa discografia degli ESTRA riservando alcune sorprese, come "SEI", "NEI DESERTI" e "FIESTA", pezzi suonati raramente negli ultimi tempi. Hanno trovato spazio anche "NEI RECINTI" e "MADELEINE", gli ultimi brani editi del gruppo, con quest' ultima destinata a diventare un loro classico. E parlando di classici non potevano mancare "L' UOMO COI TAGLI", "NON CANTO", "MIELE" , "HANABEL" ( cantata all' unisono dal pubblico ) e "PREGHIERA" in versione stravolta e rarefatta. Nei bis poi hanno reso omaggio al talento immenso di Nick Cave con "THE WEEPING SONG" , raggiungendo momenti di bellezza difficili da descrivere , tanto che il paragone con lo stesso Cave stasera non e' per nulla azzardato. Gli ultimi due pezzi della serata, "DRUGO" e la riproposizione di "SIGNOR JONES" hanno evidenziato che anche in acustico questi ragazzi hanno talento, personalita' e coraggio da vendere, cimentandosi in un esperimento difficile e pieno di rischi, che puo' incensare o affossare un gruppo. Ma gli ESTRA non sono un gruppo come gli altri e se servivano nuovi elementi per confermarlo con queste performance acustiche li abbiamo avuti!



La scaletta:

SIGNOR JONES
MADELEINE
SOFFOCHI
HANABEL
DAI RECINTI
PIOMBO E CARBONIO
MIELE
SEI
L' UOMO COI TAGLI
NEI DESERTI
UN VARCO
SURRISCALDANDO MIA MADRE
FIESTA
NON CANTO
PREGHIERA
THE WEEPING SONG
DRUGO
SIGNOR JONES

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati