24 Grana - Live @ Palapartenope - Napoli Live report, 11/05/2000

25/06/2000 di Carlo Porcaro



Un giovedì di grande musica, un piccolo festival di suoni contaminati: questo ed altro offriva il Palapartenope e non era certamente poco. Addirittura quattro gruppi da ascoltare: Napoli sta vivendo una stagione felice sotto l'aspetto degli eventi musicali e questa serata ne ha rappresentato la conferma. Dopo il pop elettronico di Jovine, il rap infuocato dei Clotaire k (al seguito degli Asian Dub Foundation che hanno suonato alla fine), si sono esibiti i 24 Grana. E il loro show ci interessa più da vicino. Bisogna innanzitutto constatare che i 24 Grana sono "diventati" un gruppo rock: forse lo erano come background, come animo, ma certo non come sonorità. Quindi il live conferma l'impressione offerta da "Metaversus": il reggae-dub degli esordi si è affievolito, è solo una delle componenti dello spettro sonoro proposto dai miei concittadini. La furia delle chitarre in "Rappresento" è un esempio del nuovo approccio dei 24 Grana: i suoni risultano più forti, i tempi più serrati, i brani sono eseguiti in modo da spezzare il fiato. Esclusa, ovviamente, la dolce "Stai mai cca'". Francesco Di Bella ha suonato , quasi per l'intero set, spalle al pubblico, piegandosi sulla sua chitarra elettrica; insomma il pubblico ha "ricevuto" poca forma e molta "sostanza", un concerto vissuto che consiglio di andare a vedere per vivere di persona le sensazioni da me descritte. I 24 Grana stanno attraversando il momento cruciale della carriera di un gruppo ben avviato: ottenuto un discreto successo, affermatisi con un certo genere, arriva il momento di virare. Loro lo hanno fatto in maniera grandiosa, scrollandosi di dosso tutte le etichette: adesso si fa fatica a circoscrivere il loro sound. Clash? Crossover? Non saprei e, forse, non ha importanza: di sicuro sono molto vicini alla meta della piena maturità artistica.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe