M+A - Il concerto all'Hoxton Square di Londra Live report, 20/01/2015

Ph: Chris Patmore - Ph: Chris Patmore -
23/01/2015 di

Paul Lester del Guardian (cioè uno che si è beccato gli insulti di Theophilus London su disco) li ha appena inseriti nella lista delle migliori nuove band del 2014. Lista peraltro limitata a cinque nomi, il che aggiunge ancora maggior valore a questo importante riconoscimento per il lavoro svolto sinora dagli M+A in ambito musicale.

Ancora più gustoso dunque vederli dal vivo proprio a Londra all'Hoxton Square Bar & Kitchen, in piena Shoreditch (la fortezza degli hipster inglesi), circondati da una notevole percentuale di italiani inamovibili di fronte alla musica del duo forlivese (per l'occasione fattosi trio). Fatto curioso, dato che M+A dal vivo sono una trascintantissima macchina festaiola a metà fra Safri Duo (fischietti e percussioni varie) e Daft Punk (voci pitchate e groove ciondolanti). Certo, non essendoci praticamente interazione fra artisti e platea, ci sta che i nostri compaesani si sentissero legittimati a stare fermi e fissare al posto di ballare; cosa che invece faceva volentieri un gruppetto di temerari autoctoni sotto il palco. Però fa sempre specie quando gli italiani all'estero fanno finta di non essere italiani per paura che qualcuno li pensi ancora con la spianata calabra in frigo (quella mandata dalla nonna).

Analisi sociologiche a parte: gli M+A sono oggettivamente bravi, sanno fare il loro mestiere, la dimensione del set di un'ora pare congeniale alla loro musica (che sulla lunga distanza rischia di suonare simile, quanto meno dal vivo) e all'Hoxton Square B&K hanno dimostrato che la nomina di Paul Lester ha ragion d'essere. Aspettiamo ulteriori conferme per questo già notevolmente bizzarro 2015.

Tag: live

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Guida illustrata dei più importanti club del mondo