MEI2000 - Faenzastico - Secondo Giorno

29/11/2000 di



SECONDO GIORNO:

Il puntuale Faustiko telefona alle 8:29, per fortuna non lo sentiamo e il buongiorno me lo da il sorriso di Paoletta.

Fiz si muove ma non sembra vivo e stupisce la Sacra Sindone stampata sul suo lenzuolo...

Improvvisiamo un ballo sulle note dei Baustelle...

Nonostante il sonno, la macchina che ci riporta al MEI e' piuttosto allegra, forse grazie a RadioBudrio che ci sollazza con le musiche dei cartoni animati, compresa la versione dance dei Puffi!

Eccoci allo stand, facciamo il giro di saluti e ci mettiamo al lavoro... l'affluenza di artisti (o presunti tali) e' costante e la pila di materiale che raccogliamo aumenta a ritmi vertiginosi.

Il pomeriggio e' veramente pieno. C'e' la premiazione dei videoclip indipendenti. La sala conferenze e' stracolma.

Fiz ed io cerchiamo di entrare ma all'improvviso ci sentiamo paralizzati da una strana energia... dietro di noi sta camminando Franco Battiato. Guardo Fiz, ci capiamo al volo. Un brivido.

La premiazione dei videoclip e' varia e molto interessante.

I 99Posse non sono venuti, sono a combattere in Sudamerica, inviano un messaggio video.

C'e' Paola Maugeri che premia il trombettista Paci degli ZU.

Frankie Hi NRG presenta la prima versione del video dei Tiromancino di cui mi aveva parlato in macchina: un montaggio di spezzoni di Candid Camera prese da vecchi VHS ... splendido!

Viene proiettata la versione integrale di Sangue Impazzito dei Timoria (quasi 7 minuti!)
Finisce la premiazione e arriva un altro bel momento. Mi affianco a Omar Pedrini che passeggia in compagnia di Enrico, Diego e Illorca. Omar mi saluta con la sua magica tenerezza. Lo invito allo stand, promette di venire piu' tardi.

Torno al nostro banco sempre preso d'assedio dai ragazzi che lasciano materiale.

Tra una sgridata di Daria e una bestemmia di Fiz il tempo scorre in allegria. Pons fa il capo e parla con gli alti vertici di Vitaminic. Roby saluta qualsiasi personaggio simil-famoso che gli capiti a tiro. Faustiko fa a gara di cultura musicale con Gianluca Testani del Mucchio.

Ecco Daniele Silvestri, Faustiko lo bracca e riesce a catturarlo per una buona mezz'ora. Daniele dice di seguirci da tempo con grande attenzione. Facciamo le foto di rito e Daniele ci saluta perche deve tornare al suo stand.

Arriva la combriccola artistica della Crash. Premiamo gli HOAT come vincitori del premio per il miglior sito Web. Ci sono anche i Linea77. Un bagno di crossover.

Passano a salutarci i Marlene, sono troppo stanco per salutare Cristiano, a lui non serve il sonno per fare il tenebroso.

Mi chiede se puo' prendersi una copia della fanza e allora colgo l'occasione per dirgli che quelli famosi devono farsi la foto con la potente webcam. Ride e si presta al gioco.

Da lontano si vede uno spilungone con occhiale da California Highway Patrol, e' Omar! Ci sta cercando e naturalmente mi sbraccio come un ossesso. Si piazza con i Timo al nostro stand, al quale converge un po di gente per scambiare due chiacchiere con Pedrini e compagnia. Sono un tantinello emozionato. Che volete. Viaggio Senza Vento ce l'ho nel sangue.

La gente cerca di appioppare a Omar ogni tipo di demo, anche il nostro Sherwood ne approfitta per autopromuovere la sua band.

Improvvisamente Omar ha un sussulto, grida come un ossesso, si viene a sapere che il Brescia sta vincendo tre a zero sul campo della Reggina.

Passa un personaggio conosciuto... e' bassino, non bellissimo, capelli lunghi, lineamenti marcati... hmmm ... MA SI!... e' il cantante dei Tazenda. Pons vuole farci assolutamente la foto, ma come si chiama?! Lampo di genio! Prendo Omar da parte e gli sussurro: "Ao', Omar... ma come cacchio si chiama il tipo dei Tazenda? Ci pare brutto chiamarlo con un fischio..."
Omar ci pensa su... "Mi pare si chiami Andrea..."
Pons: "Hey Andrea! La fai una foto con la Fanza...?!"
Arriva Giulio Estremo Casale nostro grande amico, non foss'altro perche ci compra da sempre la quarta di copertina sulla fanza!

Chiacchiere e foto anche con lui, sempre molto tranquillo e disponibile.

Intanto in sala conferenze va in onda l'animato dibattito condotto da Federico Guglielmi, passiamo a dare uno sguardo. C'e' un gran casino, ma ce ne torniamo a chiacchierare con i ragazzi allo stand.

Il paffuto Ice One passeggia con Malaisa in attesa di esibirsi nel PalaMatchMusic (che per la verita' ha un po deluso, sia per l'acustica, che per alcune scelte di tempi e modi).

Anche i Tiromancino vengono a farci un saluto, finalmente riesco a conoscerli. Bravi. Semplici. Romani. Ci scambiamo i complimenti con la promessa di risentirci presto.

Passa Giancarlo Frigeri dei Joe Leaman, losco figuro altamente simpatico. C'e' Michele dei 3000bruchi (occhio a questi).

Ripassa Diego Galeri dei Timo, che passeggia leggendo la fanza: "Bella Acty!" ... "Ola Diego!"
Da lontano si sentono flash di fotografi... chi sara' mai? La Melandri e' andata via... che sia Battiato? No! E' Vittorio Sgarbi! Non chiedetemi cosa diavolo ci facesse cotal personaggio in un contesto simile. Pero' si ferma un bel po al nostro stand, scambia chiacchiere con Pons, fa addirittura la foto con la fanza!

Mi saluta, mi dice di fare l'obiettore di coscienza cosi' non devo tagliarmi i capelli. Si guarda il sito, sfoglia la fanzine. Mah, strano momento!

La stanchezza e' sempre piu' pesante, ma le risate compensano. Ormai si avvicina la sera. Decido di tornare a Roma, sono le 20. Comincio a fare un giro di saluti.

Sbaciucchio Maria e Sante della Viceversa Rec. e di Kataweb. Abbraccio l'incasinato stand della GammaPop. Saluto il simpatico e agguerrito toscanaccio della Urtovox. Poi Mirko della Wallace, Lorenzo della Cyc Promotion e tutti i ragazzi che mi capitano a tiro, molti dei quali con un caldo abbraccio.

Torno allo stand dove mi aspetta la mia carrettata di materiale da recensire.

Riecco Sgarbi. Mi fa un saluto con la testa e colgo l'occasione per farci altre due chiacchiere...

Acty: "Dottor Sgarbi... devo dirglielo, lei mi sta cosi' antipatico che quasi l'ammiro..."
Sgarbi: "Mi piace!"
Acty: "Posso chiederle una cosa?

Sgarbi: "Vediamo..."
Acty:"...esiste un solare ministro di nome Melandri. Inoltre aleggia da qualche parte la figura di un fantomatico sottosegretario a Internet. Qui e' pieno di giovani con tante idee. A chi cavolo li chiediamo i soldi?"
Sgarbi:"Bella domanda!"
Acty: "Sarebbe splendido se lei avesse una bella risposta..."
Sgarbi:"Ti chiami?"
Acty:"Stefano"
Sgarbi:"Sei di...?"
Acty:"Roma"
Sgarbi:"Dammi il tuo numero, questo e' il mio... puoi chiamarmi in settimana che voglio capire meglio questa faccenda?"
Acty:"..eh..ee...va bene"
Sgarbi: "Ciao"
Il numero di Sgarbi? E ora che ci faccio?... Boh, se mai dovessi chiamarlo vi faro' sapere!

E' tempo di partire.

Abbraccio la redazione come farebbe un emigrato con la sua famiglia.

Mi metto in macchina. Il MEI e' finito.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Wilma De Angelis canta "Non è per sempre" degli Afterhours