MI AMI 2008: i commenti delle band

24/06/2008

(Foto di Paolo Proserpio)

Senza troppe pretese abbiamo provato a chiedere un commento ai gruppi che hanno suonato al MI AMI 2008, in molti hanno risposto. Ecco cosa ne pensano del Festival della Musica Importante e dei Baci.



PAOLO BENVEGNÙ
e moltissime volte non comprendo.

ma mi è piaciuta la Pioggia.

e l'agitazione che porta.

Tutti fuori Fuoco.

Tutti Salvi.

Persino io.

YUPPIE FLU
L'artista me lo devi fà sentì Artista che altrimenti a che c****o serve il buttafuori a guardia di una pozzanghera? Insomma, cazzo, due divanetti, un bar riservato e IL CESSO, GENTE! Insomma noi ormai siamo pure abituati ma 'sti ggiovani d'oggi, le nuove generazioni me li vuoi far sentir parte di qualcosa di fico o si devono sentire degli stronzi? Insomma la prossima volta che veniamo ditecelo subito come stanno le cose che porto le poltroncine gonfiabili (quelle trasparenti con lo spazio per il cocktail), il minibar di Barbie e un pass riciclato con scritto ALL AREAS. E non che mi tocca farmi mettere il braccialetto perché altrimenti chissà a chi lo rivendo e che tanto ti frego lo stesso - mettilo un pò largo per favore che ieri ho suonato con un gruppo hip hop e sai com'è, è finita che ho preso un proiettile sul polso... - e poi finisce che non riesci nemmeno a mettere al riparo la tua ragazza che viviamo insieme da tre anni, lavoriamo insieme tutti i giorni siamo pure architetti mica musicisti quei pezzenti!, lei ti fa il favore di venire e deve pure pagare. Eh... insomma cattivo MIAMI, cattivo!

AMOR FOU
Ho fatto la pace col mio passato.

Ho preso un libro sui Templari.

Su Amor Fou @ MI AMI il silenzio è d'oro.

Sporca Estate !

KØBENHAVN STORE
Arrivo/braccialetto/42/pioggia/vodkatonica/meno pioggia/vodkatonica/Mazzia/basta pioggia/vodkatonica/live/this is not a dance floor/Pastore/Raina/Jonathan/Amari/vodkatonica /
pallini,righeorizzontali, H&M/vodkatonica/autostrada/piazzola/MI AMI/bello e basta!/

IO?DRAMA
Movimento, sempre a ritmo di musica, dappertutto: dimostrazione palpabile che c'è voglia di fare, e di baciare, e di…

FARMER SEA
…Quello che veramente ci ha colpito è stato lo spirito dell' "esserci, ad ogni costo". La pioggia poi ha reso tutti ancora più uniti: è stato quasi d'obbligo rimanere pure il giorno dopo la nostra esibizione, così ne abbiamo approfittato per salutare a modo nostro, partecipando con complicità (e grande orgoglio!) alle surreali Drink-to-Me-coreografie sul Palco Pertini. Pubblico del MIAMI, bands del MIAMI, siete stati immensi!

THREE IN ONE GENTLEMAN SUIT
Chi non si è divertito alzi la mano. Chi non si è bagnato alzi la mano.

VEGETABLE G
La pioggia ha reso fertile quel cuore di verde che pulsa in Italia, grazie di cuore dal mondo vegetale.

ZEN CIRCUS
...riabbracciare Ugo, vedere per la prima volta il video di figlio di puttana, strafogarsi di uova sode, una marea di gente che vuole solo vivere, urlare, spaccare tutto e soprattutto un festival così ganzo, talmente tanti amici (come dice il Benvegnù) e gin-tRonic così boni che per la prima volta a memoria d'uomo sia Luca locusta che noi ci dimentichiamo di farci pagare. E non è poco cari i miei cosi! Viva!.

DISCO DRIVE
Bello il MI AMI, bello che quest'anno ci fossero cose molto diverse tra loro. Viva l'eclettismo. Peccato che la gente sembrasse più interessata a farsi vedere che a vedere i gruppi, soprattutto al pomeriggio.

AH, WILDNESS!
Grazie a tutti, abbiamo semplicemente adorato il MI AMI e la sua atmosfera.

GOLFCLVB
Ma che bella la gigantografia di Pertini.

DRINK TO ME
Carlo ad un certo punto di sabato notte esclama: "Conosco piu gente qui che a Ivrea!". E' vero. Eravamo tutti lì. Il popolo di quella musica lì.

COSMETIC
Nonostante l'ottimo trattamento di Sandro e Ugo eravamo troppo emozionati e abbiamo rotto le corde. La canzone "Carlo ha detto" e' dedicata a Carlo dei Drink To Me ma siccome nel backstage gli ho urlato "Carlo passami l'acqua!" e si è girato Carlo Pastore dicendo "ue' minchia se vuoi l' acqua io te la passo anche..." adesso e' dedicata anche a lui!

ALTRO
arriviamo attraverso la folla con gli strumenti dietro al palco. ci prepariamo, accordiamo le chitarre, ale ne ha portate due. si scordano continuamente alla fine di ogni canzone. gecco ci da una mano sul palco, accorda la chitarra meglio di alessandro e non la sa suonare nemmeno. matteo è pronto. gianni è di buon umore. è venuto dario con francesca, olek assieme alla isa, tommaso, annapaola, cristina, pablo e oggi a pranzo c'era anche tanuchi, beatrice, lorenzo e momo. c'era anche il fratello di lorenzo, marco.

tigerbea, invece, è arrivata in ritardo. dj spiller ha messo per la prima volta il remis degli altro dal palco pertini. mentre ale sale sul palco per presentarsi sembra l'ultima scena del video di "it's like that" dove i run d.m.c. guardano soddisfatti il remis di jason e si stringono le mani. non ha piovuto oggi ma il miami è bello anche con la pioggia.

THE CALORIFER IS VERY HOT
Il calorifero summer beat in formato A4 si diverte sul love boat MI AMI. Cantiamo tutti in coro: Give peace a chance! Mai space fu piu' azzeccato!!! Da avventori suonati.

ANNIE HALL
Ho visto solo il sabato, ahimè. Promossa La Collinetta, bocciato il Pertini. Accoglienza impeccabile. Belle donne, servirebbe più eleganza.

Quando le mamme e i papà potranno andare al MI AMI senza aver paura che al proprio bimbo sanguinino le orecchie al cospetto di Pertini beh allora sarà un grande risultato politico prima, musicale poi.

I CAMILLAS
Ruben Camillas dice questo: al MI AMI 2008 ho vissuto a contatto/ho sudato felice/come un panno nella lavatrice/ho preso tutte le facce come un matto/ed adesso le ho in tasca/fresche e feroci/Lampi!

Zagor Camillas dice questo: il MI AMI 2008 ci ha emozionato. Ci ha reso velocissimi. compressi. Degli stantuffi che producono canzoni. Si degli stantuffi eravamo. Grazie Milano.

DAMIEN*
Quando torni a casa dal MI AMI non ti prende la solita tristezza post-evento: ti rapisce quel senso di maglietta troppo stretta, tipo: "A me piacerebbe abitare in un posto COSI', con della gente COSI', con della musica COSI', cavoli!". Questo si pensava noi damiani* lungo la tratta Milano-Pesaro, ecco tutto…

UOCH TOKI
Il MI AMI festival è la speranza di tutti gli organizzatori di festival di musica indipendente.

GRANTURISMO
Il momento più emozionante è stato vedere coppie tra il pubblico scambiarsi effusioni su nostro invito durante la nostra esibizione, in linea con il festival dei baci. E' stato tutto molto R'n'R: abbiamo suonato alla grande, bevuto di più, conosciuto gente splendida, baciato e fatto l'amore, e "sbagliato" stanza d'albergo coi Mojomatics. Dovrebbe esserci un MI AMI ogni week end: farebbe bene agli italiani.

Torna alla pagina iniziale



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello