MI AMI 2012 - Palco Torcida - Sabato

Foto di Antonio Campanella - Foto di Antonio Campanella -
28/06/2012

350 battute a concerto. Di Nicola Bonardi (NB), Paola Cantella (PC), Marcello Farno (MF), Samir Galal Mohamed (SGM), Chiara Longo (CL), Alessandra Perongini (AP).

 

(PH. Antonio Campanella)

DID

Torcida cosmopolita. Gocce di sudore scintillanti. Viale Forlanini trasfigurato per un’ora in un incrocio catchy e bastardo fra la Fifth Avenue e Camden Town. Suoni fluidi e long drinks a fiumi in technicolor. Pezzo dopo pezzo ci cullano con stile. E noi ci abbandoniamo a loro, regolarmente, con i bpm che cadenzano le teste e i sorrisi stanchi. // SGM

 

(PH. Starfooker)

DRINK TO ME

Coi Drink To Me, vuoi o no, ti perdi. Nello spazio, nel suono, nel ritmo. Con quel furore cosmico che diventa regola e spessore tecnico. E quindi la testa, che ok, è già sulle sue coordinate del sabato notte, in questa Torcida ci prende gusto puro a farsi travolgere. Riequilibratura, partenza, via. Prova a tornare piedi a terra, se dopo ci riesci. // MF

 

 

(PH. Starfooker)

APPALOOSA

Il Torcida ha rischiato di andare a fuoco a causa di quegli energumeni del sabato sera che sono gli Appaloosa. Tutto il loro potere elettro-distruttivo, con i ritmi sincopati e i suoni muscolari hanno reso la danza del pubblico un agglomerato di corpi sudati e ipnotizzati, nessun risparmio sulle basse frequenze, nessuna tregua. Uno spettacolo totalizzante // CL

 

 

(PH. Starfooker)

BOXEUR THE COEUR

Posso dirlo? Paolo Jocca è un genio. Non è un genio? Di sicuro è uno che sa cosa fare e come farlo: si presenta da solo munito di campionatori, macchine varie e lampade UV, crea una psichedelia electro che sa di Animal Collective (tra gli altri) e gioca letteralmente con i colori, dipingendosi il corpo e facendo lo stesso con il pubblico. Magico. // NB

 

 

(PH. Antonio Campanella)

M+A

M+A sul palco Torcida è un binomio vincente. Una formula rarefatta, ma concreta. Atmosfere ora eteree ora più liquide. Nebulose sintetiche. Una performance fuligginosa, ma carica di freschezza. Di giovinezza. L'impatto live è assolutamente convincente. Si colgono tutti i dettagli, le sfumature e l'originale spettro multicolore di sonorità. // SGM

 

 

(PH. Antonio Campanella)

MOUTH

Che ti piaccia la frequenza o no, è il momento buono per ballare e ondeggiare a tempo, occhi chiusi, da veri fighetti tardopomeridiani. Dalla Torcida con amore e tanti synth. Mouth è birra leggera, testa leggera da aperitif, elettronica che lanci mani in aria e ti godi i primi caldi, prima di cena, prima che tramonti il sol. // PC

 

 

(PH. Antonio Campanella)

L'ARIELE

Quei dj set lì, mixati malissimo, con gli stacchi lunghissimi tra un brano e l’altro, e un mucchio di canzoni improponibili che non cantavi più da quando avevi 13 anni. Quella roba lì, nell’orario in cui l’alcol nel sangue inizia ad essere a un buon punto e allora non ci fai più caso, e pensi solo a battere i piedi. // AP

 

 

Torna all'indice

 


 

 

Pagine: Appaloosa Drink To Me DYD m+a L'Ariele MOUTH Boxeur the coeur Dr Kiko

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati