MI AMI Festival, giorno due: una lunga e calda notte Live report, 28/05/2016

Foto di Alessandro Sozzi, Diletta Caimmi, Sergio Raffaele, Luca della Martera, Simone Cargnoni - i ministriFoto di Alessandro Sozzi, Diletta Caimmi, Sergio Raffaele, Luca della Martera, Simone Cargnoni - i ministri
29/05/2016

Dopo il pienone del venerdì sera era difficile poter replicare con altrettanto entusiasmo, sorrisi ed energia, ma ce l'abbiamo fatta e siamo andati avanti fino all'alba, felici e sporchi e sudati. Ma partiamo dall'inizio.
La giornata è iniziata pigra e soleggiata sulla placida collinetta, guardando risplendere l'acqua dell'idroscalo sullo sfondo e ascoltando Lo Straniero, Pueblo People, Krano, Birthh e tanti altri, sdraiati sul prato.

Sul Palco Pertini le cose si sono da subito riscaldate: i Joe Victor hanno portato un pezzettino d'America al Circolo Magnolia, e il pubblico ha decisamente gradito. Si è poi continuato con il live coinvolgente dei montanari C+C=Maxigross e finalmente l'attesissimo concerto di Antico, che ha ipnotizzato le migliaia di persone sotto il Palco Pertini. Arrivata la sera, è stato il turno di IOSONOUNCANE che, assieme alla sua band, ha riportato alla luce l'ultimo "DIE".

Nel frattempo, anche sul Waxman Brothers Backyard le cose si stavano animando: il live painting di Alice Milani e Il Pistrice hanno aperto le danze per i live di Sequoya Tiger e Yombe, prima di lanciare la folla nelle mani sapienti di Wasbridge Council Sound, tra le rime impazzite di Crema e Millelemmi, e infine nel reggae corposo di Dubfiles, che per l'occasione è stato accompagnato alla voce da Mellow Mood e Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

 

 

Davide Toffolo dei @treallegriragazzimortiofficial feat Paolo Baldini Dubfiles. Qua non si smette di ballare! #miamifestival #silovoglio

Una foto pubblicata da Rockit.it (@rockit.it) in data:

 

Nel frattempo sul Palco Rizla risuonavano le note tropicali dei Selton, seguite dalla funky disco di Jolly Mare con la sua band al completo che ha fatto sculettare centinaia di persone sotto il cielo scuro dell'idroscalo. Ma la vetta della serata si è raggiunta con i due headliner del Palco Pertini: I Ministri e Sir Bob Cornelius Rifo. In entrambe i casi l'energia era alle stelle, in entrambi i casi avete pogato duro.

A notte fonda sul Palco Rizla si continuava a ballare: Marvin & Guy hanno trasformato la collinetta in un bellissimo e pettinatissimo dancefloor, mentre nel Waxman Brothers Backyard iniziava il djset conclusivo di Tilt e Rockit All Stars, quello più smutandato e caciarone, quello che ha visto cose che voi umani, quello che ha chiuso definitivamente, alle quattro del mattino, questa cosa meravigliosa chiamata MI AMI Festival.

Grazie di tutto, ci vediamo il prossimo anno.

Tag: mi ami

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati