MI MANCHI: tre giorni di musica nuova e preziosa a Milano

Dopo tanto, troppo tempo si torna a montare un palco, a suonare, a cantare e ballare: a fare ciò che più ci piace. Il 4, 5 e 6 giugno il Circolo Magnolia si riempie di canzoni e colori, con i live di Cmqmartina, Emma Nolde, BNKR44 e tanti tanti altri. La line up completa e tutte le info qui

MI MANCHI, illustrazione di Maria Giulia Chistolini
MI MANCHI, illustrazione di Maria Giulia Chistolini

Per colmare il vuoto, evolversi e sperimentare, per insomma rimanere vivi. L'obiettivo con cui qualche mese fa lanciavamo MI MANCHI, rassegna itinerante che precede il festival MI AMI in calendario per settembre, era questo, parecchio ambizioso in effetti. Adesso l'obiettivo diventa realtà, con un luogo e una data, per tornare a suonare: 4, 5 e 6 giugno al Magnolia, club simbolo della cultura milanese che riapre dopo un lungo periodo di stop forzato a causa dell'emergenza covid.

Un evento in presenza, tutti distanziati, con le misure di sicurezza rispettate, aspettando il DPCM che ci chiarisca quanto tardi potremmo fare, ma con una voglia infinita di farlo. Sarà una cosa piccola e preziosa, più contenuta e più raccolta, ma importante perché resistente. QUA TROVI I BIGLIETTI: gli abbonamenti per le tre giornate sono esauriti; i biglietti per sabato 5 giugno stanno andando veloci; i restanti non sono molti, perciò consigliamo di affrettarsi. 

MI MANCHI, per sottolineare quanto ci pesi l'assenza di stare sotto il palco e ascoltare musica bella, in mezzo ad altre persone. Abbiamo creato un festival con giovani artisti per voi e per noi, per resistere. Di fatto, è il primo appuntamento lanciato all'interno della Mappa della Resistenza. Abbiamo cercato di mantenere il prezzo del biglietto più giusto possibile, ma di fatto ogni biglietto venduto è un supporto alla ripartenza, che possiamo fare solo se stiamo uniti e guardiamo tutti dalla stessa parte, insieme. Di seguito la line up completa.

Venerdì 4 giugno:

video frame placeholder

cmqmartina

Un disco dal titolo Disco che sembra un manifesto, la partecipazione a X Factor 2020 e poi di nuovo a cantare e far muovere i culi, tra cantautorato e techno, melodia e bpm. Con lei si torna a ballare, finalmente.

Colla zio

Colla per collettivo, zio per Milano. Sono in cinque, vent’anni su per giù e Gremolada è la loro entrata a gamba tesa sulla scena, un frenetico gioco di scambio continuo tra barre, melodia e immaginario urban.

Maggio

Asiatico, di mamma e papà cinesi, ventiseienne romano adottato da Milano. Bazzica la moda, fa emo-rap (anche con la crew, il Klen Sheet) e Nel mentre (lato A) indaga sulla crescita personale e sulle relazioni prendendo una strada diversa in ogni canzone. 

Tersø

Il glitch pop come credo, l'elettronica collosa e compatta e la voce di Marta che ci porta nella sua Iperfamiglia. Algidi come il sole del Nord e insieme emozionanti, per perdersi nei suoni.

Vanarin

Da Bergamo al Regno Unito, una band attentissima agli arrangiamenti, tra funky, r'n'b e disco di mezzo secolo fa. Dal vivo sono incredibili, ipnotici, suonano come se fosse la loro ragione di vita e probabilmente è proprio così.

VV

Con il suo primo ep, Verso, la cantautrice e producer milanese inizia a dettare le sue regole: pop intimo e sincero che lascia libero spazio a fantasie e trip mentali, dove sarà divertente perdersi.

Sabato 5 giugno:

video frame placeholder

Vipra

Il nuovo viaggio dell'ex Sxrrxwland riparte da un singolo con Frenetik&Orang3, il primo album solista in arrivo. Hyperpop, questa è la definizione che dà della sua musica e noi non vediamo l'ora di entrarci dentro.

BNKR44

Il Bunker toscano è un'incubatrice di talenti: Erin, Caph, Fares, Piccolo, JxN, Faster e gheray0 stanno uscendo anche col proprio materiale solista, ma al MI MANCHI suoneranno insieme in un melting pot urbano che ridefinisce la parola collettivo.

ETT

Elettronica per fluttuare e lasciarsi guidare dal momento e dall’istinto come fa Gaya, cantautrice triestina di origini greche, quando scrive le sue canzoni. Una voce angelica e due occhi di Diamanti, per abbagliare sul palco come fanno le Comete di notte.

Gbresci

Gbresci come Gaetano Bresci, l'anarchico che uccise il re. Il covid gli ha cambiato la vita: Edoardo e Niccolò perdono il lavoro durante il primo lockdown e nella musica trovano la loro unica valvola di sfogo. Anarchia totale sotto forma di beat e chitarre industrial, bassi e synth presi in prestito dalla trap e dall’elettronica.

Giuse the Lizia

Flow allucinante e parole che arrivano dritte in faccia, per questo ragazzo 19enne, un po' cantautore un po' rapper, che ha esordito quest'anno col singolo Vietnam e che sembra voler mangiare il palco.

Laila Al Habash

Malinconica, frizzante, riflessiva: la cantautrice romana oggi è sinonimo di classe. Prodotta da Niccolò Contessa, Stabber, ha collaborato con Tatum Rush e ora è pronta a farci ascoltare il suo primo ep dal vivo.

Domenica 6 giugno:

Bais

Da Bassano a Milano per il cantautore tra Mac DeMarco e Venerus, con un ep alle spalle, un "disco acquatico" uscito in piena pandemia e la fame di portarlo finalmente dal vivo. 

video frame placeholder

Emma Nolde

La cantautrice toscana è una delle più brave della sua generazione, intesa in modo allargato: donne, uomini, band e tutto il resto. Voce ipnotica, scrittura superiore, ha poco più di vent'anni e diventerà di sicuro una big. In concerto, semplicemente incanta. 

Laguna Bollente

Un pugno in faccia. Ecco chi sono questi due, ragazzo e ragazza arroganti, pressappochisti, da Venezia con disagio, pronti per dare fastidio a tutti con la loro musica ridotta all'osso e la loro estetica dello squallore. Siamo prontissimi.

Paolo Schiamazzi

Voce/chitarra/mandolino de I Disturbo della quiete pubblica (un gruppo formatosi a Roma nell'autunno del 2014, che ha portato in giro per l'underground capitolino un buon sano punk'n'roll). Guasto totale comunicazione è il suo primo album da solista: musica pazza che vi farà pensare.

Studio Murena

Il jazz che non ti aspetti, che fa l'amore col rap e con la modernità, per una band che esplora l'elettronica e la psichedelia in un viaggione che parte dall'old school e arriva fino a domani. Da perderci la testa.

Vipera

Forse i serpenti siamo noi e Caterina Dufi è l’incantatrice: As we Fire è il singolo con cui la ventenne bolognese ci ipnotizza e ci confonde, in un incontro tribale di suoni e voci a metà tra la preghiera intima e uno sfogo ardente che lascia senza fiato.

I biglietti potete trovarli su DICE

Le illustrazioni del MI MANCHI sono di Maria Giulia Chistolini

---
L'articolo MI MANCHI: tre giorni di musica nuova e preziosa a Milano di Redazione è apparso su Rockit.it il 2021-05-07 14:14:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia