Mixtape Furgone #10: Bologna Violenta Rubrica

Bologna ViolentaBologna Violenta
27/06/2014 di Simone Stefanini e Alice Tiezzi

Beck - Wave

Uno degli ultimi ingressi nella playlist dei “pezzi-che-vanno-sempre-bene”. C’è tutto ciò che serve per una guida sicura: orchestrazione magistrale e testo tra l’onirico e il delirante.


Carcass - Noncompliance to ASTM F 899-12 Standard

Pensavo fossero morti, invece i Carcass sono tornati con un disco al di sopra delle mie aspettative. Questo è il pezzo che riassume al meglio l’intero album, che parla, come al solito, di cose, persone e animali che muoiono. E noi ci sentiamo di nuovo metallari.




Mogwai - White noise

Ogni volta che sentiamo questo pezzo ci viene in mente una splendida alba sugli Appennini, di ritorno da Roma dopo un concerto. L’hotel c’era, ma era davvero meglio andarsene quella sera. Quando è partito questo pezzo avevamo la certezza di avercela (quasi) fatta.


Polonia Violenta - Divino / Umano

Ho trovato questo cd dentro una custodia dopo un concerto. L’abbiamo messo su partendo per andare ad un altro concerto e ce ne siamo innamorati. Ora lo usiamo come tormentone quando ci sentiamo particolarmente in forma.




Richard Hawley - Coles Corner

Questo è un pezzo che ascolto da anni e che mi ha accompagnato durante diversi tour. Disco tipico dei viaggi notturni o piovosi o comunque non troppo allegri, nonostante il disco sia a tratti quasi country.


Riz Ortolani - Forget Domani (fast tempo)

Momenti di nostalgia e gusto sopraffino con colonne sonore semisconosciute, ma che sono perfette per viaggiare.


The Besnard Lakes - 46 Satires

Quando l’autostrada comincia ad avere effetti psicotropi sulla mia persona, metto questo pezzo e tutto il mondo torna in fase. Forse perché il disco stesso ha effetti psicotropi certificati.


Maurice Ravel - Pavane pour une infante defunte

Capita di andare a suonare in posti particolarmente suggestivi. Quando il paesaggio si fa simile ad una gigantesca cartolina parte questo pezzo ed il gioco è fatto.


dEUS - Quatre mains

A volte non sai proprio cosa mettere su, in radio c’è roba imbarazzante e tu vuoi sentire qualcosa di superfigo che ti faccia venir voglia di guidare a lungo. Noi abbiamo sempre i dEUS con noi. Con loro non si sbaglia mai.


Eels - Your lucky day in hell

I momenti di romanticismo ci sono anche in tour, e noi con gli Eels ci sentiamo molto romantici. Ascolto fisso anche durante la vita reale.

Tag: mixtape furgone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe