Mixtape Furgone #20: Foxhound Rubrica

foxhoundfoxhound
15/09/2014 di Simone Stefanini e Alice Tiezzi

Ci siamo fatti una domanda molto semplice: perché non dare spazio alle cassettine, ai cd fatti in casa, alle pennette piene di mp3 che ascoltano i musicisti in furgone, durante gli spostamenti del tour? Tutte le playlist di questa nuova rubrica sono curate personalmente dagli artisti in questione. Ventesima puntata del nostro viaggio nella musica ascoltata dalle band in tour. È il turno dei Foxhound.

 

Jacob Miller - Tenement Yard

I nostri amici di Do The Reggae (programma radiofonico sulle non-frequenze di Radio Banda Larga) sono stati da poco al Notting Hill Carnival a Londra. Avremmo voluto andare con loro per sentirci Aba Shanti-I, Channel One e Jah Shaka sotto i loro soundsystem. Invece ascoltavamo Jacob Miller pensando che dopotutto non sono andati in Jamaica, quindi possiamo stare sereni. Il reggae in furgone rasserena gli animi.

 

Prodigy - Breathe

Durante il ritorno dalla Spagna nel maggio del 2013 (avevamo suonato al Primavera Sound sull'Adidas Stage) ci siamo ascoltati i Prodigy come non mai. Abbiamo attraversato le Alpi immersi nel buio totale, accompagnati soltanto da "The Fat of the Land" e qualche sostanza chimica poco legale. E' stato un viaggio lunghissimo, durato tutta la notte. I Prodigy ci ricordano quell'esperienza.

 

Alexia - Dimmi Come

Abbiamo trovato "I 100 Successi della Canzone Italiana" nella tasca laterale della portiera anteriore destra del furgone di un nostro amico. Ci siamo riascoltati tantissimi pezzi della nostra infanzia e fra questi ci siamo resi conto che alla fine Alexia era una gran figa, e che questo pezzo spaccava i culi. Un salto nel passato. Fa il pari con Valeria Rossi e non ringrazieremo mai abbastanza chi l'ha abbandonato lì.

 

Beethoven - La Pastorale

Ogni tanto durante i viaggi lunghi il silenzio è una benedizione. Oppure in alternativa lo zapping estremo alla radio ottiene il medesimo scopo: liberare le orecchie. Casualmente ci imbattiamo nella musica classica, che stimiamo e apprezziamo da sempre. Beethoven più di tutti e chi ha visto "Fantasia" di Walt Disney saprà di cosa stiamo parlando. Grazie Filodiffusione. Questa sinfonia ti fa tornare bambino in un istante.

 

Kento and the Voodoo Brothers - MP38

Scoperto da poco. Ci è piaciuto così tanto che abbiamo comprato il disco due volte. Il live a Spazio211 a Torino, con il chitarrista dei The Cyborgs, è stato stellare. Quando siamo incazzati e sudati perchè fa troppo caldo e i sedili ti si attaccano alla schiena Kento è un vero toccasana. Rime avvelenate e blues pistolero. Non è un MP3, è un MP38.

 

Guem - Le Serpent

Ci sono anche altri modi per far svagare la mente e sentirsi di colpo in una giungla. Uno di questi è ascoltarsi tre djambè che suonano insieme. A un certo punto ballano anche i tergicristalli.

 

Tricky - Nothing Matters

Lui è un artista che abbiamo apprezzato fin dai lavori con i Massive Attack, ovviamente scoperto tardi dato che l'anagrafe non gioca a nostro favore. Grazie a Dario Colombo (produttore di "Concordia" e "In Primavera") che ce lo ha fatto ascoltare in cuffia. Ogni tanto la musica in furgone non è condivisa. Giustamente.

 

Lucio Dalla - Sylvie

Ascoltiamo tanti artisti italiani quando viaggiamo, forse perchè ti fanno sentire più a casa. Con Lucio Dalla potremmo andare fino al Polo Nord. E Sylvie verrebbe con noi.

 

Fred Bongusto - Spaghetti a Detroit

Che voce! Cantanti come lui non ce ne sono più, tantomeno noi che goffamente lo imitiamo a squarciagola. Altra scoperta da "I 100 Successi della Canzone Italiana". La tipica canzone da autostrada, quando gli occhi non ce la fanno più a leggere.

 

Train To Roots - Smoke Weeda

Sardi di nome e di fatto, questi dal vivo suonano come pochi. Succede anche che la musica la si ascolti dal telefono. Qualità scarsissima, ma le vibrazioni arrivano lo stesso. SMOKE SENSIMILIA EVERYDAY!

Tag: mixtape furgone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    “Fabrizio De André. Principe libero”, il film con Luca Marinelli arriva al cinema come evento speciale