Mixtape Furgone #11: Levante Rubrica

LevanteLevante
01/07/2014 di Simone Stefanini e Alice Tiezzi

Ci siamo fatti una domanda molto semplice: perché non dare spazio alle cassettine, ai cd fatti in casa, alle pennette piene di mp3 che ascoltano i musicisti in furgone, durante gli spostamenti del tour? Tutte le playlist di questa nuova rubrica sono curate personalmente dagli artisti in questione. L'undicesima puntata del nostro viaggio nella musica ascoltata dalle band in tour. È il turno di Levante, che suonerà al Carroponte il prossimo 3 Luglio.

 

L’ascolto della musica nel nostro nuovo furgone NOVEPOSTIAPASSOLUNGO … è durissimo. È durissimo perché da subito (chiaramente) ci si è resi conto che la cassa di destra non funzionava (immaginate lo sconcerto).

Verdena - Miglioramento

Ce ne siamo resi conto quando, nella miriade di cd da me portati, scelsi Wow dei Verdena e dal primo ascolto non ci risultavano tutte le armonizzazioni. Il brano sul quale ci siamo disperati di più è, per me, il più bello del disco: Miglioramento.

 

Nina Simone - My baby just cares for me

Di solito non c’è un ordine. I viaggi in furgone o in auto trovano la musica che si meritano, quella che ti sei portato da casa o ricordato di portare, o magari hai preso un sacco di cd senza guardare. La raccolta di Nina Simone è un must. Mette allegria e attira l’attenzione per la bellezza del piano e gli arrangiamenti jazz (anche se poi ritrovi blues, soul e gospel). Il primo brano che riusciamo ad ascoltare con attenzione e imitazione di mani sul piano è My baby just cares for me.

 

Niccolò Fabi - Costruire

Succede anche che si abbia voglia di viaggiare in silenzio, di solito capita nel viaggio di ritorno. Stanchi e sfatti, si ha solo voglia di farsi cullare da capolavori come Costruire di Niccolò Fabi. Se ti guardi intorno vedi gli occhi di tutti piantati oltre il finestrino, chissà dove…
 

Bon Iver - Skinny Love

Il “momento falsetto” ce lo concediamo sempre perché un Bon Iver non si nega a nessuno specie se canta Skinny Love e partono i cori, ognuno come può! Poi ci sono io che, durante il brano, con rotazione di mano destra per aria e faccia stravolta, dico “madonna quanto è bello ‘sto pezzo”. Di solito è il buon Celona a portare il cd, quindi dipende dalla sua memoria ascoltare Bon Iver o meno.
 

We Were Promised Jetpacks - It's thunder and it's lightening 

We Were Promised Jetpacks li amiamo tutti, soltanto che durante il viaggio ti rendi conto che sono davvero troppo. Esplosioni di chitarre distorte e batterie che ti mettono un’energia pazzesca ma scendi dal furgone che non ci senti più. Quindi sono stati riprodotti poche volte dal nostro lettore. Nonostante tutto, gridiamo e ci dimeniamo come se sapessimo suonare tutti la batteria con It's thunder and it's lightening.


Pearl Jam - Black

Il momento discussioni in furgone arriva quando ognuno dice la sua verità sul percorso artistico di altri. Io taccio a meno che non si parli dei miei idoli. Allora tutto parte da frasi come “in questo disco suonava ancora Chamberlain?” e l’altro dice “No, Abruzzese!!!”. Nel 2014 nessuno che guardi su internet per scoprire chi suonava qui e chi suonava là, prima dobbiamo scannarci mentre la radio suona Black dei Pearl jam.

 

Elisa - Labyrinth

Tra gli ascolti degli ultimi viaggi, c’era un disco consumatissimo di una ragazza in copertina con una canotta azzurra. Nel 1996 cantava Labyrinth. Elisa è il mio momento amarcord, in cui gli altri ascoltano compiaciuti. Sì.


L’ottavo brano non esiste. È il momento cuffia, in cui ognuno ascolta il suo brano e si fa i suoi cori e si suona le sue batterie. L’ottavo brano è il “momento sociopatia”.

Tag: mixtape furgone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati