Mixtape Furgone #9: Lucio Corsi Rubrica

Lucio CorsiLucio Corsi
18/06/2014 di Simone Stefanini e Alice Tiezzi

Ci siamo fatti una domanda molto semplice: perché non dare spazio alle cassettine, ai cd fatti in casa, alle pennette piene di mp3 che ascoltano i musicisti in furgone, durante gli spostamenti del tour? Tutte le playlist di questa nuova rubrica sono curate personalmente dagli artisti in questione. Nona puntata del nostro viaggio nella musica ascoltata dalle band in tour. È il turno di Lucio Corsi.


Ziggy Stardust – Moonage Daydream

Del disco The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars. Uno dei miei album preferiti. Poiché spesso mi muovo con la duecavalli e in essa non ho uno stereo che legge i cd, ho cercato e trovato la cassetta. Incredibile.

Iggy Pop – China girl

Del disco The Idiot. Questo è uno di quei dischi che vanno ascolti durante gli spostamenti notturni, rende il doppio dopo mezzanotte!

Flavio Giurato – Il Tuffatore

Flavio Giurato, il fratello del presentatore Luca Giurato ( quelle delle “trecce fricolori”) è un cantautore che apprezzo molto. Questa canzone la metto spesso, dura solo un minuto ed è bellissima. Nello stesso album ci sono altri grandi brani come “Orbetello”.

T.Rex - Main Man

Anche quando guido penso spesso ai dinosauri. Mi piacciono un sacco, amo Jurassic Park e Godzilla (Solo quello del 98, l’ultimo è stata un po’ una delusione). Main Man è l’ultimo brano di The Slider, una bomba, quando metto questo brano diventa tutto più massiccio.

Lucio Dalla – Mille Miglia

Quando vado a suonare guido quasi sempre io, un po’ perché spesso ci vado da solo e non posso fare altrimenti, un po’ perché mi piace. Mi piacciono anche le auto d’epoca, e mi è capitato di vedere la mille miglia dal vivo. Quando metto questo brano vado più veloce e arrivo puntuale ( anche se la due cavalli arriva al massimo a 100 km/h ).

Tyler, the Creator – IFHY

Un giovane rapper che spacca, da circa un anno appare spesso tra i miei ascolti, sia quando sto fermo sia quando mi muovo per andare a suonare. L’anno scorso era a Milano, me lo sono perso, peccato.

Piero Ciampi – Conphiteor

“Mia madre, quando parla di me, dice che son un buon figlio. I miei fratelli mi chiamano il loro buon fratello. I miei amici, poi, dicono di me che sono un buon amico. Ma essi non sanno…. Che uccido le formiche”

Brian Eno - Needles in the Camel's Eye

Contenuto nell’album “Here Come The Warm Jets” del 74, il debutto solista di brian eno. Il pezzo glam rock per eccellenza, un inno. Lo ascolterei sempre, continuamente.

Neil Young- Cortez the Killer

Il primo concerto che vidi da piccolo fu quello di Neil Young, a Firenze. Mai più rivisto un live del genere. La prima canzone durò quindici minuti, tutti intensi, incredibile nonostante l’età. Neil Young è essenziale.

Ivan Graziani – I Lupi

Da piccolo mio padre mi faceva sentire Ivan Graziani in macchina, io lo odiavo, non riuscivo a farmelo piacere e questo brano in particolare mi faceva anche paura, non so perché. Poi crescendo l’ho scoperto, l’ho ascoltato e non ho ancora smesso. Ogni tanto lo imito facendo la voce in falsetto, mi diverto un sacco. Ivan Graziani ha una discografia lunghissima, nella quale ci sono tante canzoni memorabili.

Tag: mixtape furgone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati