L'Officina Della Camomilla - Mixtape Furgone Rubrica

Officina della Camomilla al MI AMIOfficina della Camomilla al MI AMI
25/05/2015 di Alice Tiezzi e Simone Stefanini

Ci siamo fatti una domanda molto semplice: perché non dare spazio alle cassettine, ai cd fatti in casa, alle pennette piene di mp3 che ascoltano i musicisti in furgone, durante gli spostamenti del tour? Tutte le playlist di questa nuova rubrica sono curate personalmente dagli artisti in questione. È il turno dell'Officina della Camomilla:

 

 

Velvet Underground - "I'm waiting for the man"

Quell’uomo è importante.

 

Patti Smith - "Horses"

Un loop sempiterno in furgone, che a tutti ricorda di quella volta a Bari: una sconosciuta ci lasciò una casa immensa per il nostro lungo dayoff prima di un Garrincha Loves. Nessuno poteva dormire, all'alba eravamo tutti davanti al giradischi che suonava questa canzone. Romanticoni.

 

Television - "See no evil"

Il soundcheck perfetto.

 

Franco Battiato - "L'era del cinghiale bianco"

Milano- Napoli-Napoli -Milano: un solo brano.

 

Paolo Conte - "Diavolo rosso"

Un’influenza mostruosa, soprattuto in quello che verrà.

 

Sonic Youth - "Sugar kane"

Il sogno proibito di tutti quanti. Un brano che avremmo voluto scrivere.

 

Verdena - "Un po' esageri"

Un disco che suona così è sognare.

 

The Beatles - "Something"

Questa è una canzone che parla di risse. Una sera, dopo una data al Circolo a Roma, il batterista è stato quasi pestato per aver cantato con troppo entusiasmo I don’t knowwwwww, I don’t knooooooowwwwwwwwwwwwwwwwwww nel centro di Roma. Che bellezza. Ancora oggi è il metro per capire il livello di sbronza. 

Tag: mixtape furgone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI LA RECENSIONE:

    Senontipiacefalostesso Uno