Mixtape Furgone #19: Tre Allegri Ragazzi Morti Rubrica

Tre Allegri ragazzi MortiTre Allegri ragazzi Morti
10/09/2014 di Simone Stefanini e Alice Tiezzi

Ci siamo fatti una domanda molto semplice: perché non dare spazio alle cassettine, ai cd fatti in casa, alle pennette piene di mp3 che ascoltano i musicisti in furgone, durante gli spostamenti del tour? Tutte le playlist di questa nuova rubrica sono curate personalmente dagli artisti in questione. Diciannovesima puntata del nostro viaggio nella musica ascoltata dalle band in tour. È il turno dei Tre Allegri Ragazzi Morti.

 

Giriamo quasi sempre con due mezzi, questo è quindi il frutto di due diversi gruppi d’ascolto. L'autoradio è spesso spenta, quando è accesa ci piace ascoltare la radio e i demo che ci portano ai concerti. Ma quando ascoltiamo i dischi “ufficiali” lo facciamo con attenzione, chiudiamo i finestrini e portiamo la temperatura a dieci gradi d’estate, a cento d’inverno. Queste sono le cose che girano di più in questa parte di 2014.

 

Damon Albarn - Everyday Robots

Forse il disco più bello uscito quest’anno. Il ragazzo ci sa fare e non smette di dimostrarlo. Grandi arrangiamenti, bellissime canzoni. Tra i primi a mettere in musica l’immagine più forte dei nostri tempi, noi dipendenti dai telefonini che andiamo in giro come robot. Bravo Damon.

 

Pierpaolo Capovilla - Obtorto collo

L'ascoltiamo molto, continua ad essere fonte di discussioni di ogni tipo. Pensiamo sia un aspetto positivo. Bellissima la produzione di Taketo Gohara.

 

Tinariwen - Emmaar

Da anni siamo appassionati di musica africana e l’ascoltiamo spessissimo in furgone. Qui scegliamo Tinariwen come rappresentanti del genere, oltre che come grande band.

 

Fucked Up - Glass Boys

Che botta! L’ultimo disco di questo gruppo hardcore punk canadese ci ha stesi.

 

Sick Tamburo - Senza Vergogna

Amiamo questo album. Ci piace la scrittura, ci piace il modo di cantare di Gian Maria, ci piace l’attitudine. Ha qualcosa che crea dipendenza.

 

The War on Drugs - Lost in The Dream

La dilatazione, la morbidezza e la psichedelia di questo album sicuramente accompagnano bene i viaggi nel midwest americano, ma anche nella Pianura Padana funzionano alla grande.

 

William Oneyeabor - Who is William Oneyeabor?

Che disco! Uscito per l’etichetta di David Byrne, la storia di questo misterioso dj nigeriano degli anni settanta ci ha incuriositi e non poco. Bello per darsi una svegliata quando si è in dirittura d’arrivo, ma soprattutto per ballare.

 

Parquet Courts - Sunbathing Animal

Vicinissimi agli amati Pavement, Television e The Fall, hanno un bel suono sporco e melodie sbilenche. Questo nuovo lavoro ne conferma il forte appeal.

 

Lee "Scratch" Perry / The Upsetters - Super Ape

Ascoltiamo moltissimo reggae e dub quando siamo in furgone. Prendiamo un titolo su tutti di riferimento che è questo Super Ape. Se non l’avete mai sentito, provatelo.

 

Pixies - Doolittle

Un classico di quelli che in furgone va sempre tenuto a portata di mano.

Tag: mixtape furgone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Max Casacci ha invitato la RAI a inaugurare un canale dedicato alla musica indipendente