Musica a bomba per salvare l'ambiente

Nell'ottobre 2018 le Dolomiti erano colpite da una terribile catastrofe forestale. Dal legno degli alberi caduti sono nate le casse passive Vaia, per fare rinascere l'ecosistema distrutto
27/01/2020 14:12

Non sappiamo quale forma di rispetto o di affetto si debba provare nei confronti delle catastrofi naturali, quale sia il meccanismo psicologico per il quale siamo portati a dare un nome a entità spaventose come un ciclone. Nell’ottobre 2018 il Triveneto è stato colpito da una violentissima perturbazione che ha causato la più grande catastrofe forestale italiana degli ultimi 50 anni.

Vaia, un progetto realizzato da un team di tre giovani imprenditori under 30 che prende il nome da questo accadimento, all’apparenza, potrebbe apparire come un semplice cubo di legno massello pregiato ma, in realtà, è una cassa che permette di propagare in maniera completamente naturale qualunque suono inserendo al suo interno il proprio smartphone. Un diffusore passivo che permette, senza l’uso alcun tipo di energia, di poter amplificare quanto si sta ascoltando.

Vaia viene realizzata da artigiani e falegnami locali con legno ricavato dai tronchi caduti durante la tempesta, segno di una filiera trasparente e affidabile. Non solo, ogni cubo che acquisterete è un unicum, un elemento di design autentico: non esiste un pezzo uguale all’altro perché ogni colpo d’ascia dato dall’artigiano incide un taglio che segue le venature naturali del legno, rievocando le ferite inflitte alla foresta.

La cassa Vaia fatta con gli alberi abbattuti dalla tempestaLa cassa Vaia fatta con gli alberi abbattuti dalla tempesta

Con l’acquisto di una Vaia si contribuisce alla rinascita di un ecosistema distrutto. L’obiettivo iniziale della startup è quello di creare un modello circolare e sostenibile di business che da un lato recuperi le materie prime ricavate dalla catastrofe e, dall’altro, le restituisca all’ambiente compromesso, non andando a pesare sul territorio e sul fabbisogno di risorse naturali, ripiantando nuovi alberi che non si limiteranno a sostituire le piante cadute ma, grazie alle proprie radici, permetteranno di ovviare al rischio idrogeologico che interessa la zona, generando benefici per l’intero ecosistema.

Vaia oggi è questo: una risposta concreta alle conseguenze imprevedibili dei cambiamenti climatici. Un nuovo modo di creare oggetti senza depauperare materie prime. Per acquistare la cassa Vaia e contribuire e alla riforestazione delle Dolomiti cliccate qui.

---
L'articolo Musica a bomba per salvare l'ambiente di Redazione è apparso su Rockit.it il 27/01/2020 14:12

Tag: tecnologia - ambiente

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati