È vero che basta usare musica classica per non avere problemi di diritti? Rubrica

musica classica, diritto d'autoremusica classica, diritto d'autore
11/03/2015

Dopo qualche mese di pausa, siamo felici di ricominciare una delle nostre rubriche più interessanti, quella in cui chiediamo al nostro avvocato delucidazioni su tutti i dubbi che ci assalgono sul versante musica e diritto d'autore. Vi annunciamo anche che il suo libro "Pillole di diritto per creativi e musicisti" è ora disponibile in PDF. Per proporre le vostre domande all'Avvocato Aliprandi, scrivete a aliprandi@rockit.it 

 

 

#63 Mi servono dei brani da usare come sottofondo ad alcuni filmati promozionali per la mia azienda. Mi hanno detto che un modo sicuro per non avere problemi di copyright è usare musica classica. È vero? 

Se per "musica classica" intendiamo musica di compositori morti senza dubbio da più di 70 anni (Mozart, Verdi, Puccini...), non c'è dubbio che le loro opere sono cadute in pubblico dominio dal lato del diritto d'autore. È però importante ricordare che esistono anche i cosiddetti diritti connessi (di cui abbiamo già parlato in due puntate precedenti), cioè i diritti esclusivi degli artisti che hanno interpretato ed eseguito le opere musicali e del produttore discografico che si è occupato della loro incisione su supporto fisico. In altre parole, se vogliamo utilizzare musica classica senza alcuna preoccupazione, dobbiamo attingerla da registrazioni di cui siano scaduti anche i diritti connessi, oppure... suonarla noi (o eventualmente "eseguire" la partitura con appositi software). Diversamente, dobbiamo utilizzare musiche rilasciate con licenze che rilasciano liberamente sia i diritti d'autore che i diritti connessi, come avviene ad esempio con le Creative Commons.

 

 

 



Quest'opera di Simone Aliprandi / Copyright-Italia.it è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

Tag: avvocato

Vi raccomandiamo:

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Tornano i Decibel, la mitica punk band di Enrico Ruggeri