Una nuova legge sugli spazi della musica: idee a confronto

C'è una nuova legge, proposta da Matteo Orfini, che mira al riconoscimento dei live club e dei luoghi della musica dal vivo. Una proposta vitale in questo momento storico, di cui discutiamo con alcuni ospiti in questo video-talk realizzato assieme a La musica che gira

One more time, che male non fa. Il Covid non ha – ahinoi, sarebbe tutto più facile – causato la crisi del sistema musicale in Italia, ma ha "solo" evidenziato le fragilità strutturali di un settore normato poco e male, regolato da leggi vecchie e inefficaci. Sulla necessità di nuovi strumenti legislativi e nuove tutele abbiamo scritto più volte, ne avevamo parlato qua in occasione di MI MANCHI, ANCORA e, più in generale, abbiamo partecipato e sostenuto a tutte le iniziative di sensibilizzazione di realtà come La musica che gira che sin dall'inizio della crisi provano a creare opportunità in mezzo alla bufera.

Per questo sabato 27 novembre, durante la Milano Music Week, eravamo a Germi, e abbiamo trasmesso live sul nostro canale Twitch un dibattito dal titolo insolito e promettente: "C’è una proposta di legge sui luoghi dello spettacolo in Parlamento!", realizzato in collaborazione con La Musica che gira. La proposta cui si fa riferimento è quella depositata a luglio dal parlamentare del Pd Matteo Orfini, dopo un lungo dialogo con gli operatori del settore.

La proposta di legge parte dal riconoscimento da parte pubblica, oggi del tutto assente, della funzione culturale di luoghi e spazi della cultura come i Live Club, i Piccoli Teatri di prossimità e di quartiere e dei Centri Culturali di prossimità. Un passo fondamentale per accedere ai meccanismi di sostegno e sviluppo (dalle esenzioni al credito d'imposta, tariffe agevolate per i tributi locali, finanziamento diretto di progetti che riguardano la progettazione, agevolazioni nella concessione di spazi) che vengono stabiliti per legge e per accedere ai quali è richiesto alle imprese e agli organismi del Terzo Settore di iscriversi in appositi elenchi. Trovate il testo qua

Di tutto questo, e in generale di come ripensare e rendere sostenibile il mondo della musica dal vivo, abbiamo parlato durante l'incontro, e nel relativo streaming. Moderato da Annarita Masullo (La Musica Che Gira), hanno partecipato Matteo Orfini (Deputato PD), Luca Bosonetto (ARCI), Andrea Capaldi (Lo Stato Dei Luoghi), Fulvio De Rosa (Live Music Club), Alberto “Bebo” Guidetti (Lo Stato Sociale / La Musica Che Gira), Gaianè Kevorkian (Keepon Live). Partner tecnico del progetto ThePepegas Team.

---
L'articolo Una nuova legge sugli spazi della musica: idee a confronto di Redazione è apparso su Rockit.it il 2021-11-29 14:09:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO