Los Bastardos - Oasis - Sassuolo (MO) Live report, 20/04/2002

25/04/2002 di Antonio 'Zanna' Zanoli



Una serata piovosa e carica di attesa per la presentazione del nuovo album di Los Bastardos, pronti a sfogare energia sul palco dell’Oasis Club di Sassuolo.

La band aostana proveniva da un discreto album di esordio e da una serie di concerti mozzafiato, tanto che il pubblico già pregustava una serata all’insegna del genere forse più in voga del momento, il crossover.

Si inizia, tanto per tagliare la testa al toro, con uno dei cavalli di battaglia: “Sad animal” e da subito anche coloro che non conoscevano il gruppo si rendono conto che la definizione categorica prima citata sta un po’ stretta a Los Bastardos.

Via via vengono anche proposti i brani di “…basta”, secondo disco della formazione uscito proprio il giorno prima della performance di cui stiamo raccontando, e nonostante la comprensibile incertezza nei confronti di brani da poco nel repertorio, pare che anche in questo caso nessuno se ne andrà deluso.

Il gruppo non lascia scampo e inonda la folla di rabbia e una potenza non comune - e soprattutto con un ritmo che definire incalzante pare addirittura riduttivo. Le incertezze prima accennate vengono comunque affogate nelle invidiabili doti tecniche dei nostri, che strappano meritati applausi a ripetizione, sudano e si dimenano senza un attimo di respiro, offrendo un ottimo spettacolo, da vera e propria band navigata.

Decisamente un concerto di primo livello quello di Los Bastardos e così non posso che stupirmi nel ripensare alle parole di Lothar, che proprio prima di salire sul palco mi confidava una notevole difficoltà nel trovare locali disposti ad assoldarli… beh, dite pure quel che volete, ma in questo momento non è facile avere sul palco un gruppo così affiatato e preparato, oltre che decisamente originale, per un genere sempre più schiavo di una mera e banale standardizzazione.

Sd Dunque amate le emozioni forti non posso che, anche in questo caso, raccomandarvi questa band, che se un giorno dovesse trovarsi nei vostri paraggi, vi consiglio di non perdere assolutamente!



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati