Pescato fresco: i dischi che ci sono piaciuti questo mese

"Pescato fresco" è la nuova rubrica di Rockit in cui vi facciamo ascoltare tre artisti nuovi, scoperti tra quelli che si sono autocandidati per una recensione

McFly's Got Time
McFly's Got Time - artwork by McFly's Got Time

"Pescato fresco" è la nuova rubrica di Rockit con cui vi presentiamo tre dischi che ci hanno colpiti particolarmente tra i centinaia che ogni mese si candidano per una recensione sul nostro portale. Vogliamo dare spazio a tutti, e questo mese parliamo di McFly's Got Time, Martinelli e MS & Elvina Pinto.

MCFLY'S GOT TIME

Arrivano da Roma sulla scia di quanto cominciato dai Joe Victor (con cui duettano in un brano) i Mcfly's Got Time, un quartetto di suonatori che proprio come recita il nome che si sono scelti, partono da un trapassato musicale per portarlo ai giorni nostri. Con un'attitudine fortemente folk, convive una vera capacità di essere groovosi, insieme a un certo amore per delle melodie dal sapore classico ("I'm a sailor" e "Lie"). La sensazione dietro questa scrittura è che se all'ep d'esordio manca un brano che buchi davvero le casse, quella spinta sarà da ricercarsi dal vivo, dove ci aspettiamo che una band del genere spacchi come minimo le assi del palco.

video frame placeholder

 

MARTINELLI

Martinelli è un cantautore punk, all'incrocio di ipotetiche strade su cui si potrebbero incontrare, in ordine sparso, Lucio Dalla, Giovanni Truppi e Immanuel Casto. Sfacciato nei testi e nell'uso della voce, starnazza stornelli che giocano su volgarità da scuola media ("Flauto di pelle") per raccontare storie imprevedibili in cui la parola diventa una costruzione da scomporre e ricomporre, offrendo nuovi punti di vista su tutto ciò che crediamo erronamente di sapere. Il suo disco "Sottoponziopilato" esce per la neonata etichetta Parola Cantata Dischi, il cui patron è Mauro Ermanno Giovanardi. 

MARTINELLICARTONI ANIMATI
00:00



MS & ELVINA PINTO

La storia di MS ed Elvina inizia in Bosnia, dove si incontrano per la prima volta. Girovagando tra l'Umbria e Berlino, formano questo duo al debutto con "The well", un disco poliglotto non solo a livello dei testi ma anche del linguaggio musicale. Attraversando i balcani, passa per la tradizione italiana e sfocia in un folk-ambient rarefatto, che li porta fino all'Australia più oscura di Nick Cave. Vi faranno attraversare il cilento di Capossela, i riti funebri albanesi, le colonne sonore francesi. Le due voci, entrambe adulte, risaltano sugli arrangiamenti minimali ma mai incompleti, in cui l'atmosfera soprattutto definisce i contorni di una proposta musicale dolceamara e sentita.

---
L'articolo Pescato fresco: i dischi che ci sono piaciuti questo mese di Chiara Longo è apparso su Rockit.it il 2016-11-15 11:27:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • faustiko 5 anni Rispondi

    Direi che Martinelli è approvato.