IL PUSHER: Dignità impoverita Rubrica

05/01/2001



Sono un Pusher certo, il mio ruolo e' quello di passarti di straforo roba illegale, roba che puo' farti male, ma in me non esiste il cinismo. Non voglio guadagnare sulle tue disgrazie, forse il mio solo scopo e' quello di non farti pensare, di permetterti di dimenticare per qualche istante dove sei costretto a vivere.

Ok, sono un Pusher ma vedo e sento quello che succede e non posso tacere.

Vedo da anni governo ed opposizione inchinarsi davanti all'arroganza e ai dollari "dell'alleato americano" e della "buona NATO" che abbattono aerei di linea e scaraventano nel vuoto funivie di sciatori ignari. Questa, sia ben chiaro, non e' politica, sono fatti!! «L'Italia e' indignata!!» gridano per due giorni, poi tutto tace, tutto e' occultato e il dolore di intere famiglie calpestato.

Forse la colpa e' anche un po' nostra, dovremmo avere il coraggio di non far piu' uscire di casa certi politici e militari ladroni fino ad ottenere giustizia e verita', ma con giornali ed istituzioni fragili e corrotte come si fa? non siamo come i Francesi che le rivoluzioni le hanno nel sangue.

E cosi' oggi ci teniamo anche i nostri morti di Leucemia reduci dalla guerra in Bosnia. Sia ben chiaro, non vedo di buon occhio il "giovane militare", del resto se decide di impugnare un'arma un po' guerrafondaio lo e' senz'altro, anche se la sua e' una "missione di pace" (!?!); ma senza dubbio i suoi superiori sono peggio di lui. E poi chissa' perche' e' partito, probabilmente la societa' non gli offriva nulla di meglio, chi puo' dirlo!! Fatto sta che sono giovani, mandati a combattere altri giovani, entrambi guidati da losche e ricche figure per cui la vita altrui vale meno i 3 carri-armati del Risiko. «Hai pescato la carta "annienta le armate rosse?"» e allora parti lanciando i dadi della TUA fortuna.

Dove eravamo rimasti, a si «l'Italia e' indignata!!» gridano i politici e mettono su una commissione di inchiesta: di soli medici? Ma non era meglio consultare anche qualche fisico? Ma ci vuole poi tanto per esaminare le statistiche di morte per Leucemia riguardanti militari in Bosnia per capire che sono nettamente sbilanciate rispetto al resto della popolazione? Ci vuole tanto ad avvicinare un contatore Geiger alle povere ossa di quei giovani morti e vedere lo strumento impazzire? Ci vuole tanto a visitare a campione le milizie che hanno prestato servizio in Bosnia e vedere se ci sono casi di contaminazione? La loro salute, una volta finito il servigio per la dea NATO, non interessa piu' a nessuno? Ci vuole tanto a fare 2+2=4?

Anche questa volta il Pusher, esattamente come il muratore, l'operaio e l'impiegato si e' prima indignato, poi surriscaldato ed infine e' rimasto impietrito davanti all'indifferenza dei politici che, magari anche grazie al suo voto, vivono da pascia' ma sono solo burattini arraffoni nelle mani di altri padroni. E cosi' anche il Pusher dimentica, e un po' piu' vuoto dentro torna a fare il suo onesto lavoro.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche