Snaporaz - Il racconto del nuovo album - Day 4

17/09/2000 di Roberta Accettulli



Ultimo racconto delle registrazioni da parte degli Snaporaz, che sono tornati a Livorno dopo 2 settimane di registrazioni a Senigallia.

Riprenderanno con i loro Studio Report in occasione dei mixaggi dell'album.

Buona lettura!

Livorno, 27/09/00

Buongiorno a tutti i rockittari e le rockittare
ABBIAMO FINITO e siamo tornati a casa
vi scrivo quest'ultimo aggiornamentino dal mio pc (non più il mac dello studio con quella tastiera strana...mannaggia!!)
Alla fine è andato tutto bene: nonostante vi possa essere sembrata una vacanza, è stata dura (questa l'ho detta un pò alla ramboIII)
i nostri raccontini precedenti mostravano il lato più giocherellone della cosa (volutamente...che palle tutte le storie trombone che si fanno certi nostri colleghi del "rock peninsulare"!!!)
la nostra permanenza al Red house è durata 2 settimane:la prima l'abbiamo passata a suonare live tutti i pezzi del disco, la seconda a sovraincidere percussioncine,chitarre mancanti, moog e sint strani,piano e naturalmente la voce e tutti i cori.

Finalmente, per la prima volta avevamo riempito lo studio di strumenti....c'era tutto quello che ci serviva e magari anche qualcosina in più, ci siamo portati tutto quello che c'è nel nostro studietto e ci siamo fatti prestare da amici testate valvolari vintage, congas chitarre e bassi supplementari magari con un suono particolare, tastierine anni 80 (la mitica DX7). Marco Tagliola, il "capo fonico" ha portato 2 microfoni stupendi (2 davoli degli anni 60) e un eco a nastro ganzissimo... il grande capo Giovanni ha portato la sua jazz master e lì abbiamo avuto un semi-orgasmo popolare.A mettere tutto insieme c'era il Red house che è un posto veramente bello (non voglio fargli pubblicità, ci fanno pagare come tutti gli altri), le stanze suonano con la botta che abbiamo sempre cercato, lavoravamo come e quanto ci pareva senza che nessuno ci venisse a dire che era ora di smettere, e questo è importantissimo per fare un disco.

Abbiamo registrato su un 24 tracce analogico supportato dal pro tools (il computer per intenderci). Quest'ultimo è una figata enorme...ti risparmia parecchio tempo, basta non abusarne.

Insomma questo disco mi piace, anche se non ha ancora un titolo e non lo abbiamo ancora mixato. Per ora "PANE +" e "XXX" sono i pezzi che mi fanno godere maggiormente ma questa è una questione di gusti.

Ora che ho provato a fare il punto della situazione in maniera più professional e sicuramente non ci sono riuscito (sigh!!) mi posso sfogare: l'ultima notte è stata allucinante...ABBIAMO BEVUTO L'IMBEVIBILE!!!! si si! e un complimento va anche al capo fonico e al grande capo che ci sono stati dietro alla grande anzi forse hanno bevuto anche più di noi YEAHHHHHH!!!! RUM E SUCCO DI PERA (buonissimo) e GIN LEMON il tutto comprato al supermercato vicino in grossa quantità. Un grazie va ad Andreas che ha sopportato 6 ubriaconi in giro per lo studio fino alle 5 del mattino. Abbiamo registrato anche un sacco di roba etilica-newpsichedelica e forse un pezzettino andrà anche nel disco alla fine di "una città che suona"...e abbiamo scattato un casino di foto, quelle meno sconce forse un giorno ve le facciamo vedere quì su rockit.

Bimbi mò ve saluto che torno alla vita di sempre, la simpatica e triste vita di una città come Livorno........però come mi mancavano le belle facce ignoranti dei Livornesi che subito ci hanno riportato con i piedi per terra:
-"dove eravate?? a fare un disco??... e dovete ma andà a lavorà!!"-...........????????

Ciao a tutti, ci sentiamo per il mixaggio

statemmibbene toto

p.s. il cile ha perso con un rigore fischiato contro allo scadere...................è sempre la stessa storia.....comincio ad odiare il calcio



Tutti gli articoli dello Studio Report:

giorno 1
giorno 2
giorno 3
giorno4

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Com'è "Ossigeno", il nuovo programma di Manuel Agnelli