RAWtour Calabria - Marina di Gioiosa Jonica (RE) @ Blue Dahlia Live report, 01/03/2002

24/03/2002 di Ruggero Malgeri



La tappa calabrese del RAWtour si svolge Venerdì 1 Marzo, al Blue Dalia Gallery Art Cafè di Marina di Gioiosa Jonica. Le due band calabresi a confronto, scelte da Rockit e Arezzo Wave, sono i Mas Ruido e i Proteus 911.

Verso le 23 il locale è già pieno dentro e fuori, io delle due band conoscevo pochissimo, ovvero il nome e poche cose lette qui e li nella rete ma niente suoni.

Arriva l’ora di suonare ed iniziano i Proteus 911, di colpo i loro suoni (sono una band no vox) incominciano a prendere corpo, belle tele fitte di rimandi grevi e leggere allo stesso tempo, delle soffuse atmosfere dark avvolgono la loro musica, con gli strumenti che si rincorrono alla ricerca di un’apoteosi senza fine, belli ed eccitanti, con uno spesso background musicale visibile in ogni loro composizione. Il pubblico presente gradisce l’esibizione facendoli suonare ben oltre i limiti dati dal Raw tour.

Breve cambio di line up e attaccano i devastanti Mas Ruido, crossover potente che mi fa subito tornare in mente le parole scritte su di loro da Eliseno Sposato “la ritmica di Dago e Striscio si fa più possente, le chitarre di Lux lanciano stilettate profonde sulle quali ruggiscono le voci di Squaki e Dago”, impressionante la pulizia a la concretezza del loro suono e delle composizione, una maturità inaspettata in questa giovanissima band, ed il calore del Blue Dahlia si stringe su di loro con la gente che balla a pochi centimetri da loro esaltandoli a tirare fuori tutto, e richiamandoli a gran voce più volte.

E poi? Tutti a ballare con le selezioni della Magros Dj Gang, pubblico, band, personale del locale.

Belli i gruppi e bella la serata.



Pagine: Mas Ruido Proteus 911

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Chiude negli Stati Uniti l’ultima fabbrica di compact disc