Reggae National Tickets - Reggae National Tickets

20/08/1999 di Glenda Apice



I Reggae National Tickets sono nati nel 1993 con l'intento di proporre un genere di musica che si avviasse verso il reggae passando fra dub e drum 'n' bass. Fin dall'inizio i gruppi a cui si sono ispirati sono stati gli Africa Unite, i 99 Posse, i Pittura Freska per non parlare di Bob Marley e soci.

Il primo demo, Metropoli Selvaggia, è stato pubblicato nel 1994 ed ha fatto subito parlare di se, per essere poi seguito nel 1996 dal disco autoprodotto Squali. Il vero successo è arrivato però con i dischi Un Affare Difficile e Lascia un po' di te (1998). Nello stesso anno infatti i R.N.T hanno vinto il "Rototom Sunsplash" nel quale sono stati giudicati una delle migliori band reggae italiane, ed avrebbero dovuto anche partecipare all'edizione giamaicana se il festival non fosse stato annullato. Ma i rasta bergamaschi non si sono dati per vinti ed hanno raggiunto la isla a loro spese per registrare qualche pezzo e girare un video, ma la sosta nella patria del reggae si è prolungata ed è così che è nata "La Isla". Questo disco è l'ultimo fortunatissimo lavoro dei R.N.T. pubblicato il 14 Maggio 1999 per la BMG , prodotto dai R.N.T. e da Carlo Rossi, mixato da Madaski (tastierista degli Africa Unite).

Questa volta i rasta in questione hanno deciso di puntare sulle originali sonorità reggae tralasciando un po' il dub, drum 'n' bass e jungle che caratterizzavano i vecchi album. Il disco si è avvalso della collaborazione di grandi personalità della musica come il bassista Aston Barret, la rapper Quiz (in "Cose che succedono") e la vocalist dei Delta V Francesca Tournè (in "Cerca"). Il risultato è un disco dai travolgenti ritmi caraibici che rallegrano i pezzi più tipicamente italiani. La Isla è forse la chiusura di un periodo di incertezze durante il quale questi ragazzi si lasciavano contaminare da sonorità più urbane. Il viaggio in Giamaica è stato un vero toccasana per sviluppare un reggae più puro del solito.



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati