Requiem, i Verdena ascoltati da un giornalista straniero

16/04/2007

Verdena
Requiem
Black Out - Universal (2007)



C'è qualcosa di eccitante in un trio in piena ascesa. La storia del rock'n'roll è costellata di grandi trii, dalla Jimi Hendrix Experience alle moderne superstar d'oggi, i Muse. Per cui non sorprende affatto che i milanesi Verdena condividano un ingegnere del suono con Matt Bellamy e soci, perché "Requiem" mostra tendenze drammatiche simili a quelle della sua controparte inglese. Un po' più ruvida, "Muori Delay" suona come i Muse che cascano da una rampa di scale e si schiantano sui White Stripes. Ma ci sono potenziali hit single in tutto il disco!

Rimane da vedere se potranno sfruttare la marea montante del successo dei Muse: il cantato in italiano potrebbe impedire un successo che invece potrebbe essere più vasto. Comunque i Verdena sono già una collaudata band da classifica in Italia. Molti fan internazionali non capiranno il sottile riferimento ai Pink Floyd di "Non Prendere l'Acme, Eugenio", ma certamente apprezzeranno l'epico approccio dei Verdena alla composizione. "Isacco Nucleare" è un furioso hard rock fatto di chitarre affilate come rasoi e ritmi sferzanti che fa capire il potenziale dei Verdena. Sono brani come questo quelli che possono lanciare questo trio tra le migliori band di rock da stadio. Proprio come una certa band inglese! // Michael Henaghan (Traduzione di RS)

TESTO ORIGINALE
There something exciting about a three piece band in full flight. Rock n' Roll history is littered with great trio's, from The Jimi Hendrix Experience right through to modern day superstars, Muse. It comes as no surprise that Milanese trio Verdena share an engineer with Matt Bellamy and his cohorts, because "Requiem" displays similar dramatic tendencies to their English counterparts. Slightly rougher-edged, "Muori Delay" sounds like Muse falling down a flight of stairs and crashing into The White Stripes. It has hit single written all over it!

It remains to be seen if they can ride the crest of the Muse tidal wave, singing in Italian may hinder more widespread success. Although they are already a proven Italian chart act. Many international fans won't get the sly Pink Floyd reference in "Non Prendere l'acme, Eugenio", but they will certainly enjoy Verdena's epic approach to creating music. "Isacco Nucleare" is a furious, hard-rocking number featuring razor-sharp guitars and driving rhythms. It hints at Verdena's potential and it's standout tracks like these that could propel this trio into a top-notch stadium rock act. Just like a certain English band!

Torna all'elenco delle recensioni



Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit